È morto Gianfranco Baldazzi, segretario provinciale di Ravenna del PRC

Quest’oggi, 23 ottobre, dopo una lunga malattia, si è spento il segretario provinciale del Partito della Rifondazione Comunista di Ravenna, Gianfranco Baldazzi.
Gianfranco era nato a Villa Massargia, in provincia di Cagliari, il 27 luglio del 1944.
“Uomo dotato di grande sensibilità e guidato da una profonda rettitudine morale, fin da ragazzo si è impegnato per la causa dell’emancipazione del lavoro dividendo il suo impegno tra la direzione provinciale del Sindacato di categoria della CGIL e il Partito Comunista dove scelse di iscriversi fin da giovane” – ricordano dal Comitato Politico federale del Partito della Rifondazione Comunista di Ravenna.
“Membro del comitato provinciale di ANPI (Associazione Nazionale Partigiani Italiani) dopo la scissione della “bolognina” entrò fin da subito nel Partito della Rifondazione di cui fu eletto segretario provinciale nel 2011 e riconfermato nel 2015″ –  prosegue la nota inviata dal Comitato -. Il suo impegno non si è fermato neanche di fronte alla malattia ma è continuato fino all’ultimo giorno spronando i compagni di Ravenna, all’impegno per la difesa della Costituzione e contro i rigurgiti di totalitarismo nella nuova versione del sovranismo nostrano e internazionale.”
Il CPF del PRC, tutti gli iscritti e i dirigenti del Partito regionale si uniscono al cordoglio della moglie Giannina, della figlia Marilena e dei nipoti e invitano i militanti e chi vorrà rendere l’ultimo omaggio a Gianfranco ai funerali che si svolgeranno il prossimo 26 ottobre, alle ore 10.15,  con un corteo che dalla  camera mortuaria di Conselice arriverà fino alla sede del circolo del PRC dove saranno svolte le orazioni funebri.
La salma sarà esposta presso la camera ardente di Conselice da domani, 24 ottobre, dalle ore 12.
Tra i numerosi messaggi giunti alla famiglia e alla federazione ravennate, quelli del Segretario generale nazionale del PRC, Maurizio Acerbo, del segretario regionale, Stefano Lugli e dei dirigenti delle altre organizzazioni politiche cittadine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Claudio

    Ho avuto modo di conoscere Gianfranco Baldazzi 5 anni fa, in occasione delle elezioni europee del 2014. Il ricordo che ho di lui e’ la sua semplicità’ e modestia.. Il suo sentirsi “comunista” a tutto tondo. Le mie più’ sentite condoglianza alla famiglia e agli iscritti e iscritte del suo partito. Ciao Gingranco