Trigone preso a bastonate a Casalborsetti: denunciato il responsabile dei maltrattamenti

Più informazioni su

La polizia locale, a conclusione di indagini dirette dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ravenna, ha denunciato un 57enne residente nella provincia di Modena come autore degli atti di maltrattamento commessi, lo scorso 26 agosto, a Casalborsetti, ai danni di un esemplare di trigone.

L’uomo, che si trovava in villeggiatura a Ravenna, è stato individuato grazie alle testimonianze dei bagnanti presenti all’epoca dei fatti e allo sviluppo investigativo dei pochi, ma decisivi, elementi raccolti.

LA VICENDA

lo scorso 26 agosto sulla spiaggia di Casalborsetti il turista prese a bastonate un esemplare di trigone viola, che si era avvicinato al bagnasciuga per partorire.
Solo grazie alla sensibilità di altri bagnanti,  intervenuti fermando l’uomo e chiamando la Forestale, fu impedita l’uccisione efferata dell’animale.

L’animale è stato gravemente ferito – aveva spiegato la volontaria del Cestha a Marina di Ravenna che lo curò, ricordando che “i trigoni non vanno disturbati e se viene avvistato vicino a riva è consigliato allontanarsi e lasciare che l’animale compia le sue attività, accoppiamento o riproduzione. Appena terminate ritornerà a largo. Sono animali sono dotati di aculeo sulla coda che può provocare fastidiose punture nelle persone. Ma l’animale può utilizzare l’aculeo per difendersi solo se avverte pericolo o viene toccato. Vietato ‘spiaggiare’ forzatamente l’esemplare. Solo nel caso in cui un’onda lunga porti l’animale a essere fuori dall’acqua lo si può aiutare a tornare immerso con l’aiuto di un piccolo bastone”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gattorosso

    Ovviamente non sarà più il benvenuto in Riviera, facciamo volentieri a meno di lei.

  2. Scritto da Alan

    Denunciato giustamente il cittadino che ha infierito sul povero trigone,
    Mentre il Sindaco, l assessore, il presidente di regione, ilmdirettore del parco, che con la loro cialtronaggine hanno contribuito in modo inequivocabile alla strage di oltre 2000anatre nella valle della canna….il silenzio assoluto.
    Forti con i deboli, deboli con i forti.
    Schifo totale.

  3. Scritto da armando

    @ alan..pienamente d’accordo con lei.- Giustamente verra denunciato: GIUSTAMENTE e speriamo che la pena ci sia !! Pero’, la notizia piu grave degli spacciatori che vendevano cocaina, su di un bolide…che la pena è stata…DIVIETO DI RITORNO IN PROVINCIA….beh, ..senza parole !!! due pesi e due misure

  4. Scritto da Alan

    @Armando
    Ha ragione, divieto di ritorno , mi meraviglio che abbiamo ancora la forza di scrivere umilmente indignati, forse , anzi senza dubbio, è l amore per la nostra terra che ci illude.