Una società per relazioni. Tavola rotonda a Ravenna: “Malefica. Come sfatare i luoghi comuni sulle donne”

Più informazioni su

Nell’ ambito della rassegna “Una società per relazioni”, martedì 3 dicembre alle 20.30 in sala Buzzi in viale Berlinguer 11, si terrà, a cura dell’associazione Ditutticolori, la Tavola rotonda sul tema “Malefica. Come sfatare i luoghi comuni sulle donne”. Si tratta di un confronto sulle discriminazioni professionali e personali nei vissuti delle donne.

Sono previsti gli interventi di Gabriella Floro Flores presidente di Ditutticolori con brevi cenni sulla storia dell’Associazione; Cathy La Torre, avvocata, attivista LGBTQ, specializzata nel diritto discriminatorio con particolare riferimento alle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere, co-fondatrice di “Odiare ti costa” iniziativa appoggiata anche da Michela Murgia, per perseguire in sede legale diffamazioni, minacce, calunnie ecc.  lanciate attraverso internet in particolare sui social; Antonella Mastrocola, psichiatra e responsabile del centro salute mentale di Ravenna, che parlerà della psichiatria al femminile e delle differenze di trattamento psicologico e farmacologico; Fatou Boro Lo, presidente delle donne Jappo, attivista per i diritti umani per la solidarietà e l’uguaglianza, che racconterà la sua esperienza politica come candidata alle ultime europee tra insulti razzisti e sessisti.

Condurrà la tavola rotonda Rossella Floro Flores referente del progetto.

A fine serata verrà offerto un piccolo buffet.

L’ingresso è libero.

Il cartellone di eventi “Una società per relazioni” è a cura dell’assessorato alle Politiche e cultura di genere e alla Pubblica istruzione guidato dall’assessora Ouidad Bakkali, in collaborazione con Villaggio globale, che fa da capofila, e con numerose altre associazioni, cooperative sociali e istituzioni locali.

Le iniziative, fra arte, cinema, teatro, musica, libri e laboratori, promosse in vista della giornata internazionale contro la violenza sulle donne svoltasi il 25 novembre, sono in corso dall’8 novembre e si concluderanno il 9 dicembre.

Gli ultimi appuntamenti sono previsti per:

venerdì 6 dicembre alle 21 in sala Corelli, in via Mariani 2 Concerto Coro e Coralità; Coro femminile La Gioia; direttrice Etsuko Ueda; pianoforte Mirko Maltoni; a cura Soroptimist International Club di Ravenna;

lunedì 9 dicembre alle 21 all’Almagià, in via dell’ Almagià 50, Spettacolo teatrale “Testo originale”; regia di Alessandra Cogoli e Simone Pentucci; ingresso gratuito; a cura di Quelli della recita.

Le associazioni e realtà cittadine coinvolte:

Mama’club, Lions Club Dante Alighieri, 8 Marzo Donne di Porto Fuori, Asia Lacjs, Psicologia Urbana e Creativa, Linea Rosa, Circolo Arci Dock 61, Circolo Arci Gay Ravenna, UDI Ravenna, Libra cooperativa sociale, Danzarte a.s.d, Libere Donne Casa delle Donne, Femminile Maschile Plurale, Fidapa, Ditutticolori, Soroptimist International Club, Quelli della recita, Unicef, Dalla parte dei minori, Muoviti, Cnai Ravenna, Cooperativa Sociale Villaggio globale, Cittattiva.

Hanno collaborato: Teatro del Libero Labirinto, Cisim Lido Adriano, Allievi di Officina della Musica, Ravenna Cinema, Ravegnana Radio, Istituti Callegari-Olivetti.

Più informazioni su