Altro errore nella toponomastica di Ravenna: Alfredo Badiali morto prima di essere nato. Sarcasmo di Ancisi

Più informazioni su

Altro errore grossolano nella toponomastica del Comune di Ravenna. Orami le castronerie non fanno quasi più notizia. A far notare lo svarione nel caso di Alfredo Badiali, con sarcasmo, è il capogruppo di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi. Infatti recentemente la targa della strada è stata sostituita e la nuova reca l’errore da penna rossa: Badiali sarebbe nato nel 1981 e morto nel 1945. Ovviamente l’errore è nella data di nascita: posticipata di 110 anni. Quella giusta ovviamente è 1891. “Nel luglio di quest’anno, la vecchia targa della strada intitolata alla sua memoria, situata nel quartiere San Biagio, tra via Vicoli e via Lercaro, in prossimità del discount Lidl, è stata però sostituita con una nuova, nella quale si legge, ferma restando la data della morte, che egli è rinato nel 1981. La portentosa resurrezione non è sfuggita ai residenti e ai numerosi cittadini che frequentano la zona. La foto della targa è velocemente circolata sui social web, alimentando espressioni entusiastiche per il “Ritorno al futuro” dell’illustre concittadino. – scrive Ancisi – Non si può dubitare del miracolo. Dopo quasi cinque mesi, la targa è infatti ancora tal quale, a dispetto di ogni miscredenza, perciò legittimata dall’amministrazione comunale. Si giustifica quindi l’auspicio, pervenuto a Lista per Ravenna, che sia installata sul posto, per grazia ricevuta, una cappella votiva, possibile meta di pellegrinaggi.”

Più informazioni su