Incidente mortale a Milano Marittima: 17enne finisce nel canale. Il cordoglio del Sindaco fotogallery

Oggi pomeriggio, martedì 14 gennaio, poco dopo le 15 a Milano Marittima si è consumato un tragico incidente stradale: un 17enne – Lorenzo Forte – alla guida di una minicar stava andando verso Milano Marittima quando, imboccando via Nullo Baldini, ha perso il controllo del veicolo e ha sbandato cappottandosi nel canale scolo Cupa.

Sul posto sono subito intervenuti i sanitari del 118, la Polizia Municipale di Cervia e i Vigili del Fuoco che hanno estratto il ragazzo bloccato all’interno dell’auto, ma purtroppo per lui non c’era nulla da fare. Nei primi momenti sono intervenuti anche i sommozzatori dei Vigili del Fuoco poiché si è pensato che all’interno del veicolo ci fosse anche un’altra persona, ipotesi poi smentita dalla verifica.

Il ragazzo – aspirante cuoco, studente alla scuola alberghiera e di ristorazione di Cesenatico – stava facendo uno stage al ristorante Touring di Milano Marittima.

Incidente mortale a Milano Marittima: 17enne finisce nel canale

IL SINDACO: UNA SCOMPARSA CHE ANGOSCIA

Il sindaco di Cervia, Massimo Medri, ha rilasciato la seguente dichiarazione in seguito alla tragedia: “Sono e siamo tutti profondamente colpiti e addolorati per la perdita di Lorenzo avvenuta in un drammatico incidente stradale. Un bravo ragazzo di diciassette anni, dedito alla scuola e al lavoro che lascia un grande vuoto e la cui prematura scomparsa ci angoscia e ci costerna. Mi unisco al dolore dei familiari, portando a loro tutta la nostra e la mia personale vicinanza in questo tragico momento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Petar

    Visti i numerosi incidenti mortali avvenuti come quello dell’articolo, sarebbe ora che qualcuno si decidesse a fare mettere delle protezioni fra i corsi d’acqua e le strade!! Povero ragazzo, poveri genitori!!!!