Nasce “Serafina”, nuovo locale in centro storico a Ravenna per la coppia Ricciardella-Ferri

Riconfermata alla loro società anche la gestione dello Chalet dei Giardini Pubblici di Ravenna

Dopo la riconferma della gestione dello Chalet dei Giardini Pubblici di Ravenna per altri sette anni, inizia a brevissimo una nuova avventura per la coppia vincente dell’imprenditoria ravennate formata da Cristiano Ricciardella e Mascia Ferri: entro febbraio i due apriranno infatti il “Serafina”, un bar dedicato anche alla ristorazione salutista, in pieno centro storico a Ravenna, all’angolo tra via Mariani e via Boccaccio, praticamente di fronte al Teatro Alighieri.

Posizione prestigiosa e centralissima, che fino ad ora non ha però portato fortuna alle precedenti gestioni del locale, tutte naufragate dopo periodi più o meno lunghi di attività. Il nuovo locale, che adotterà uno stile contemporaneo, né ultramoderno, né classico, sarà completamente rinnovato negli arredi e resterà aperto tutto il giorno, fino a tarda sera. Si comincia alle 7 con le colazioni, per poi proseguire con un pranzo a buffet, sullo stile delle proposte offerte già allo Chalet dei Giardini.

Novità del Serafina sarà l’angolo insalateria, con prodotti freschi da abbinare al momento, mentre alla sera il locale diventa luogo di aperitivi e pizze, realizzate con lievito madre e farine speciali. Le proposte gastronomiche, attente alle esigenze di vegetariani, vegani e intolleranti, seguiranno la filosofia sposata dalla ristorazione dello Chalet: prodotti di qualità e farine speciali, adatte anche a celiaci.

Il locale resterà aperto fino a mezzanotte, ponendosi dunque come punto di riferimento per un variegato potenziale pubblico di clienti: dagli studenti universitari, agli impiegati degli uffici dei dintorni e ai semplici passanti, senza tralasciare i frequentatori del teatro.

Questo sarà il sesto locale aperto da Ricciardella e Ferri, dopo i quattro gestiti al Cinemacity e lo Chalet dei Giardini. Fa parte della compagine societaria anche Vincenzo del Vecchio.

“Il nome l’ho scelto io – dichiara Mascia Ferri -, l’ho fatto anche nelle altre aperture, è ormai un’abitudine. Serafina era il nome della nonna di mio marito Cristiano, quella che “metteva tutti a tavola” e rispecchia la tradizione familiare che vogliamo in un qualche modo riprodurre nel locale. La storia di questo luogo ricorda molto quella dello Chalet: una bellissima posizione ma con gestioni che non hanno mai sfondato. Speriamo davvero di riuscire a invertire la sua rotta, come ci è già successo in passato con lo Chalet. È una grossa sfida”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da armando

    Bravissimi e ne sono certo che ce la farete.- Finalmente ridate vita ad un angolo di Ravenna molto noto e importante.- Spero (noi speriamo) che ci sia un ritorno agli sfiziosi aperitivi che si facevano prima, ma sarete i migliori.- Non vediamo l’ora di venire a salutarvi.- Auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii .-