Tante sardine di carta per le strade di San Pietro in Vincoli “accolgono” Matteo Salvini in tour elettorale fotogallery

Più informazioni su

Alcuni cittadini di San Pietro in Vincoli, evidentemente non i sostenitori della Lega, hanno pensato di preparare l’accoglienza per la visita che nel tardo pomeriggio di oggi Matteo Salvini dedicherà al paese del forese ravennate.

Il leader leghista è atteso in piazzetta delle Erbe attorno alle 18, dopo aver incontrato i suoi sostenitori a Cervia nel pomeriggio. Ma in paese sono già comparse tante sardine e cuori di carta che riportano i valori sostenuti dagli organizzatori di questo saluto: Rispetto, Libertà, Pace, Accoglienza, Uguaglianza e così via.

AGGIORNAMENTO DA SAN PIETRO IN VINCOLI

Oltre 250 simpatizzanti leghisti hanno atteso il leader della Lega, Matteo Salvini per il comizio elettorale nella piazza del paese. Nella piazzetta attigua, circa 120 “sardine delle Ville Unite” hanno dato vita ad una pacifica manifestazione di dissenso, con striscioni e cartelli.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ale76

    Che noia.
    Mai un concetto, mai un,’idea o una proposta.
    Solo e soltanto questo mostrarsi vuoto e qualunquista…

    Il 26 si avvicina….

  2. Scritto da Viola

    Se è così noioso perché lei sta sempre qui a commentare?” Mai un’ idea , una proposta” Mentre colei che dovrebbe guidare l’ ER, HA grandi proposte??!” Buongiorno! Caffettino! Liberiamo l’ ER! ” Sì da coloro che non sanno che NON confina col Trentino e pretendono di guidarla non sapendo nemmeno dove si trova geograficamente!

  3. Scritto da Roberta

    Se in un piccolo centro molta gente scende spontaneamente in piazza per dimostrare la voglia di un paese di una politica sociale basata sul rispetto sui bassi toni e sulla voglia di rimanere uniti credo che sia già una vittoria

  4. Scritto da spiv

    beh tutto bene ,sono un abitante di spiv .per un giorno al centro dell attenzione non solo locale.siamo stati bravi in una piazza salvini a 100 metri altra piazza le sardine.la democrazia e questa dare la possibilita a tutti di poter parlare…funziona cosi o almeno dovrebbe

  5. Scritto da Ale76

    Io commento perche leggo, mi interesso e partecipo.
    Forse una voce fuori dal vostro coro intonante “bella ciao” e robe del genere vi da fastidio?
    Ma non eravate i democratici voi?
    Taaaaccc tanati…..

  6. Scritto da Carlo

    Comunque chiamarle sardine, o mettergli la bandiera del pd in mano è la stessa cosa, non capisco perché continuino a nascondersi dietro questo teatrino del non partito del non politico quando sono la massima espressione della sinistra in questo momento in Italia