Polpette avvelenate in zona Teodorico. Cane salvato dal padrone

Per i padroni di cani torna l’incubo delle polpette avvelenate.
L’ultimo caso si è verificato nella zona del Parco di Teodorico a Ravenna, pochi giorni fa. Una polpetta contenente Lumachicida è stata lanciata nel cortile di un’abitazione privata di via Dubrovnik, e a farne le spese è stata Elma, una cagnolina di 17 mesi, che ha addentato la polpetta “preparata per uccidere”.
Solo grazie alle immediate cure del proprietario è stato evitato il peggio: “Me ne sono accorto perchè il cane aveva un tremore anomalo e camminava in modo strano” racconta Mauro che, immaginando l’origine del malessere di Elma, l’ha subito portata dal veterinario.
La’ la cagnolina è stata indotta a liberarsi da ciò che aveva ingoiato e solo a quel punto è stato possibile verificare che il malessere era stato causato da un principio di avvelenamento: tra i residui di carne era evidente della metaldeide blu.
Fortunatamente ora Elma è fuori pericolo e sembra che si sia ripresa completamente. “E’ più vispa che mai” conclude Mauro, molto legato alla cagnolina che ha adottata quando aveva solo 50 giorni, dopo che era stata abbandonata.

polpette avvelenate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Maria

    La cattiveria della gente non muore mai!!

  2. Scritto da simo

    pensate quanta gente inutile c’è al mondo……

  3. Scritto da Mah

    Il Vicesindaco potrebbe intervenire in merito?! Grazie

  4. Scritto da obezio

    Gesto orribile. Ma invito tutti a meditare sul fatto che certe aree dovrebbero essere vietati ai cani. Come i parchi ad esempio. Non si può passeggiare o correre pestando sempre escrementi di cani. Fatto deplorevole ma che non si può risolvere sempre e solo con parole e condanne.

  5. Scritto da maria teresa

    @ obezio Legga con attenzione …. la cagnolina era nel suo cortile !! ” Una polpetta contenente Lumachicida è stata lanciata nel cortile di un’abitazione privata di via Dubrovnik” . E cmq NON CI SONO MAI SCUSANTI per questi gesti ignobili .