Tanti ravennati in Municipio per l’ultimo saluto a Fabrizio Matteucci, oggi cerimonia civile alle 13 in Piazza del Popolo fotogallery

Il funerale sarà invece celebrato alle 14 nella chiesa di San Pier Damiano nel Quartiere Darsena

Più informazioni su

Da ieri mattina 17 febbraio si sta succedendo ininterrotto in Municipio l’omaggio caloroso e commosso di tutti i ravennati e non che desiderano rivolgere il loro ultimo saluto a Fabrizio Matteucci, sindaco di Ravenna dal 2006 al 2016, deceduto all’improvviso domenica 16 febbraio.

Numerosissimi i rappresentanti del mondo della politica e delle istituzioni, dell’associazionismo, dell’imprenditoria, delle organizzazioni sindacali, del volontariato e semplici cittadini che stanno esprimendo il loro cordoglio alla famiglia di Matteucci, alla moglie Simona e al figlio Sayo, che accolgono e abbracciano quanti portano la loro testimonianza e vicinanza, fra momenti di forte commozione.

La camera ardente sarà aperta oggi martedì 18 febbraio, a partire dalle 7.30. Prima della cerimonia religiosa, in programma alle 14 nella chiesa di San Pier Damiano, si svolgerà un momento di commemorazione civile alle 13 in Piazza del Popolo.

Dopo l’annuncio della morte, da ieri mattina un’ondata di commozione e di cordoglio ha attraversato tutta la città, il mondo politico, quello culturale, il mondo dello sport e del volontariato, semplici cittadini. Tantissimi i messaggi per ricordare la sua figura umana e politica, di cui in particolare si mettono in rilievo l’onesta, la gentilezza, la bontà, la generosità, l’amore per Ravenna (e di cui rendiamo conto in un pezzo a parte).

L’ex Sindaco è scomparso improvvisamente e prematuramente, stroncato da un malore, la mattina del 16 febbraio, in casa sua. Era stato Sindaco della città per 10 anni dal 2006 al 2016. Alle elezioni comunali del 28 e 29 maggio 2006 Fabrizio Matteucci fu eletto sindaco di Ravenna al primo turno con il 68,9% dei voti. Fu rieletto alle elezioni comunali del 14 maggio e 15 maggio 2011 sempre al primo turno con il 55% dei voti.

In precedenza Matteucci aveva ricoperto ruoli importanti a livello regionale e provinciale nel Pci, nel Pds, nei Ds e nel Pd. Attualmente era direttore dell’Anci dell’Emilia-Romagna.

Durante i suoi 10 anni come Sindaco si caratterizzò soprattutto per la battaglia condotta contro lo sballo: iconica la foto in cui fu ritratto a versare in un tombino, provocatoriamente, il contenuto di un secchiello utilizzato per gli happy hours. L’altra grande battaglia a cui si dedicò anima e corpo – purtroppo non andata a buon fine – fu quella per la candidatura di Ravenna a Capitale Europea della Cultura 2019.

Più informazioni su