Faenza. Giovane dichiarato in arresto dalla Polizia per possesso e fabbricazione di documenti fasulli

Più informazioni su

La Polizia ha arrestato un 28enne di origine senegalese per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi.

Nella mattina del 6 marzo 2020 l’uomo si è presentato al front office dell’Ufficio Immigrazione del Commissariato di P.S. a Faenza per convertire il proprio permesso di soggiorno da motivi umanitari a motivi di lavoro esibendo, fra gli altri documenti necessari per il perfezionamento della pratica amministrativa, anche il proprio passaporto.

Il documento, da un sommario controllo visivo dell’addetto alla ricezione dell’istanza di rinnovo è risultato di sospetta falsità: un’approfondita verifica fatta effettuare al personale della Polizia Scientifica del Commissariato di P.S. di Faenza ha confermato i sospetti dell’addetto dell’Ufficio Immigrazione e la falsità del documento d’espatrio.

Il 28enne C.L. è stato pertanto dichiarato in arresto per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. Il giovane, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del Commissariato di P.S. di Faenza.

Più informazioni su