È morta Claudia Subini, punto di riferimento per lo sport ravennate

Le parole dell'Assessore allo Sport di Ravenna Roberto Fagnani e del Sindaco di Lugo Davide Ranalli

È morta Claudia Subini, delegata provinciale CONI e molto conosciuta a Ravenna per il suo impegno nel mondo dello sport. Avrebbe compiuto 67 anni nel prossimo ottobre.

“Una gravissima perdita per lo sport ravennate e regionale: nella scorsa nottata ci ha lasciati Claudia Subini, dal 2013 delegato CONI di Ravenna, figura di riferimento di tutta l’attività promozionale e giovanile della nostra provincia” dichiarano dal Comitato Regionale Emilia Romagna del CONI – . Tutto il CONI regionale piange una donna, una dirigente, una persona capace di idee nuove, di continui e proficui confronti con tutte le realtà territoriali, in grado inoltre di profondere tutte le energie possibili per il conseguimento di obiettivi e per la realizzazione dei progetti”.

La Subini, insegnante di educazione fisica da metà degli anni Settanta in vari istituti scolastici ravennate, fu delegata provinciale della Federginnastica, nonché consigliera regionale della stessa federazione. Inoltre – e qui ricoprì veramente un ruolo molto delicato e di grande impegno – per un ventennio, fino al 2016, assunse l’incarico di coordinatrice di educazione fisica del Provveditorato agli Studi – promuovendo senza soluzione di continuità incontri, convegni, gare nell’ambito scolastico e studentesco.

Il CONI nazionale nel 1999 le conferì la Stella di bronzo al merito sportivo e nel 2016 quella d’argento. Sul fronte dirigenziale la professoressa Subini è stata per due quadrienni anche vicepresidente del comitato provinciale CONI e soprattutto dal 2011 al 2016 presidente del Panathlon Ravenna, riuscendo a dare nuovo e più incisivo impulso alla vita del Club.

“Sei stata tra le prime persone a sostenermi quando sono diventato Assessore allo sport – ha dichiarato l’Assessore allo Sport Roberto Fagnani –  In questi anni abbiamo lavorato fianco a fianco in tanti progetti, sei sempre stata un punto di riferimento per me e per lo sport della nostra città. Ravenna perde oggi il tuo entusiasmo,la tua passione,il tuo sorriso ed io una cara amica….Ciao Claudia,un abbraccio fortissimo all’amato marito Roberto e ai famigliari tutti”.

IL CORDOGLIO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI LUGO PER LA SCOMPARSA DI CLAUDIA SUBINI

Il sindaco di Lugo Davide Ranalli, a nome di tutta l’Amministrazione comunale, esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Claudia Subini, dal 2013 delegata Coni di Ravenna.

“Claudia Subini era una figura di riferimento dello sport anche per il nostro territorio – dichiarano Davide Ranalli, il vicesindaco con delega allo Sport Pasquale Montalti e il consigliere comunale Ivan Rossi -. Era sempre pronta con nuove idee per la promozione dell’attività sportiva, soprattutto tra i giovani. A Lugo abbiamo avuto il piacere e l’onore di averla ospite ogni anno alla Giornata dello sport che organizziamo sempre nel giorno di Santo Stefano. Non scorderemo mai la sua disponibilità e la passione che metteva nel suo ruolo”.

Claudia Subini è scomparsa nella notte tra giovedì e venerdì e avrebbe compiuto 67 anni a ottobre. Insegnante di educazione fisica da metà degli anni Settanta in vari istituti scolastici ravennate, fu delegata provinciale della Federginnastica e consigliera regionale della stessa federazione. Inoltre, per un ventennio, fino al 2016, assunse l’incarico di coordinatrice di educazione fisica del Provveditorato agli Studi, promuovendo incontri, convegni, gare nell’ambito scolastico e studentesco. Il Coni nazionale nel 1999 le conferì la Stella di bronzo al merito sportivo e nel 2016 quella d’argento. Claudia Subini è stata per due quadrienni anche vicepresidente del comitato provinciale Coni e dal 2011 al 2016 presidente del Panathlon Ravenna, riuscendo a dare nuovo e più incisivo impulso alla vita del Club.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco O.

    Sullo sport Claudia ha sempre avuto intuizioni brillantissime e in anticipo sui tempi. Imparavo qualcosa tutte le volte che le parlavo. Molti bambini, ragazzi, uomini, donne e anziani che oggi vivono lo sport lo devono, spesso inconsapevolmente, all’impegno instancabile di donne come Claudia. Una grande perdita.

  2. Scritto da ferrino

    oggi siamo tutti un po’ più poveri
    caro Roberto, un abbraccio forte!

  3. Scritto da bruno Zattini

    Una grande persona

  4. Scritto da Roberto Bagioni

    Tutto il mondo sportivo e scolastico deve moltissimo a Claudia.
    Ho imparato molto dal suo esempio.
    Grande, grande persona.

    Bagioni R.