AIL dona 50mila euro all’Ospedale di Ravenna per l’acquisto di attrezzature mediche

La Sezione provinciale dell’AIL, con sede operativa presso l’Unità Operativa di Ematologia dell’Ospedale di Ravenna, ha effettuato una donazione di 50.000 euro all’Unità Operativa di Infettivologia dell’ospedale. L’iniziativa è finalizzata all’acquisto di presidi e attrezzature mediche per sopperire all’emergenza in atto dovuta al Covid-19. Tale acquisto sarà dedicato in particolare ai pazienti oncoematologici che più degli altri sono ora in una situazione di rischio elevato a causa del loro già compromesso sistema immunitario, ma anche al personale del Dipartimento di Oncoematologia. Naturalmente in caso di bisogno il servizio andrà a coprire anche altri presidi della Ausl della nostra provincia come Lugo e Faenza.

“AIL RAVENNA – scrivono dall’associazione – nonostante la sofferenza economica dovuta al mancato svolgimento della manifestazione Uova di Pasqua 2020, che annualmente apporta alle sue casse circa 30.000 euro, ha ritenuto importante donare un congruo contributo alla AUSL che da 25 anni le è vicina nella lotta contro le malattie del sangue. L’iniziativa “Uova di Pasqua” è in programma dal 27 al 29 marzo 2020. Le limitazioni normative dovute alla situazione di emergenza imporranno l’impossibilità di svolgere l’evento nelle forme tradizionali in piazze o luoghi pubblici. Facciamo dunque appello agli associati affinché prenotino le uova di Pasqua per sè e per i propri famigliari. L’invito è finalizzato a limitare le conseguenze negative del mancato evento e la distribuzione avverrà nelle forme consentite dall’attuale normativa di emergenza.”

Referenti per le prenotazioni a Cervia sono Melita Dal Pozzo (tel. 338 3759396) e Cristina Proli (347 7583092).

“Resta inteso – aggiunge l’associazione – che le offerte vanno a beneficio delle normali attività dell’AIL, vale a dire: sostenere la ricerca; potenziare il servizio di Assistenza domiciliare medica e psicologica in fase avanzata di malattia; supportare i Centri di Ematologia e Trapianto di cellule staminali; promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici. biologi, infermieri e tecnici di laboratorio; sostenere il servizio di volontariato in reparto da parte dei tanti volontari AIL. è inoltre importante dare sostegno ai nuovi progetti di Assistenza Infermieristica e Pediatrica a domicilio per bambini affetti da malattie Onco-ematologiche in accordo con le Sezioni AIL romagnole di Forlì-Cesena e Rimini.”

La Delegazione “Stefano Pirini” si è costituita nel territorio cervese nel giugno 2018 e collabora attivamente con il lavoro dei propri volontari per il perseguimento delle finalità dell’AIL nazionale e provinciale. Oltre allo svolgimento delle iniziative istituzionali “Uova di Pasqua” e “Stelle di Natale”, la delegazione si è attivata per realizzare numerose iniziative e raccolte fondi a sostegno delle attività e dei progetti di AIL Ravenna. La presenza AIL c’è stata in occasione di grandi eventi. Tra questi va ricordata la partecipazione alle serate del giovedì sera nel periodo estivo di Borgomarina Vetrina di Romagna, l’iniziativa culturale del primo agosto 2019 organizzata assieme allo IOR. Ricordiamo anche l’Ecomaratona del sale, la giornata finale della Spiaggia ama il libro, il Mercatino Europeo, la partita di calcio tra la Nazionale Magistrati e Ravenna Festival.

Da menzionare anche le finalità benefiche del CocktAIL pomeridiano del Bagno Corallo il 1° agosto 2020, la realizzazione dei calendari 2019 e 2020 sui Villini storici di Cervia e Milano Marittima, curati da Renato Lombardi con la collaborazione di Paola Pirini che gestisce RomagnAntica, il sostegno all’AIL del Gruppo Culturale Civiltà Salinara in occasione di Sapore di Sale, il  Torneo di Burraco promosso dalla famiglia Batani al Palace Hotel di Milano Marittima (4 gennaio 2020).