Quantcast

Sindaco di Faenza Malpezzi: nuovo appello per una spesa responsabile a “km zero” per aiutare agricoltori

Più informazioni su

“Nei giorni scorsi avevo diffuso un appello per una spesa responsabile – scrive sulla sua pagina Facebook il Sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi – Lo rimando per due motivi. Perché tutto il mondo agricolo è compatto nel sostenere con forza le filiere produttive italiane e del territorio (inizialmente ci eravamo basati su un’unica comunicazione fino a quel momento giunta in Comune). In secondo luogo perché l’appello è diventato ancora più urgente. Le gelate di questi giorni rischiano di mettere in ginocchio l’intero comparto produttivo agricolo, un ulteriore grave colpo per tante aziende e famiglie del territorio a cui voglio esprimere forte vicinanza, solidarietà e sostegno. Per questo vi invito a visitare i siti web e le pagine social delle associazioni agricole e aderire alle diverse iniziative messe in campo per favorire il made in Italy e l’acquisto di prodotti alimentari a “chilometro zero”, anche tramite le consegne a domicilio. Dobbiamo farlo ora, più che mai” conclude il sindaco Giovanni Malpezzi.

Avviso

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizia

    buonasera Sindaco Malpezzi,
    sarebbe una bella cosa riprestinare i mercatini dei contadini tutti, in questo modo possono vendere i loro prodotti invece di lasciarli nei campi,perchè hanno speso soldi e fatto anche della fatica.
    Nei mercatini mettere delle persone esclusivamente a fare rispettare tutte le norme di sicurezza, mantenere le distanze, vietato fare conversazioe ecc… in breve: fare la spesa e a casa.
    I contadini devono mantenere i prezzi di mercato senza fare gli sciacalli.
    Tutte le cose riescono se le persone collaborano.