Quantcast

Giovanni Malpezzi: è una giornata triste con altri 2 decessi, in totale Faenza piange 6 morti

Più informazioni su

“Una giornata triste; purtroppo devo comunicare 2 nuovi decessi di faentini (oggi sono stati in totale 4 in provincia). Si tratta di due uomini, uno di 71 anni che si trovava in terapia intensiva e un 81enne, anch’esso ricoverato in ospedale ma non in terapia intensiva. Entrambi soffrivano di patologie pregresse. Dall’inizio dell’emergenza Faenza piange così 6 vittime.” Così su Facebook il Sindaco di faenza Giovanni Malpezzi.

“Mentre sto scrivendo queste righe, sento tutta l’inadeguatezza dello strumento di Facebook, molto utile per comunicare ma non altrettanto efficace per esprimere sentimenti. Nessuno di noi deve dimenticarlo: questi non sono numeri per fare statistiche, ma persone che ci lasciano e familiari che non possono essere loro vicino in quel momento: un dramma nel dramma. – continua il Sindaco – A questi numeri non possiamo e non dobbiamo assuefarci. Una comunità è forte se è capace di esprimere sentimenti di umanità e solidarietà. Mai come in questo momento ce n’è bisogno. Alla famiglie, ai parenti e agli amici di questi nostri concittadini le più sentite condoglianze mie, dell’amministrazione comunale e la vicinanza di tutti noi.”

“Sul fronte dei contagi, sono invece 3 i nuovi casi accertati a Faenza oggi alle 12:00. Si tratta di un uomo di 56 anni ricoverato in ospedale, non in terapia intensiva e di due donne, rispettivamente di 77 e 54 anni, entrambe in isolamento domiciliare e il cui contagio è riconducibile a folocai già accertati. In provincia si contano in totale 25 nuovi casi. Oltre ai 3 di Faenza, sono 15 i nuovi contagi registrati a Ravenna, uno ciascuno ad Alfonsine, Castel Bolognese, Lugo, Massa Lombarda, Russi e Sant’Agata sul Santerno, più un caso proveniente da fuori provincia.”

“Infine, avrete letto i recenti post con cui abbiamo comunicato le modalità sia per richiedere il sostegno economico per la spesa alimentare – i cosiddetti “Buoni spesa” – sia per fare donazioni in denaro ed aumentare le disponibilità di forniture di alimenti per le persone in difficoltà. Anche in questo caso quanto ricevuto dal Comune sarà immediatamente destinato ad interventi di sostegno alle famiglie colpite dagli effetti di questa crisi indotta dal Covid.19. Diamoci una mano a vicenda: nessuno deve trovarsi nelle condizioni di non poter soddisfare i propri bisogni primari. Sarebbe una sconfitta per tutti” conclude Giovanni Malpezzi Sindaco di Faenza.

Più informazioni su