Gli auguri del sindaco Michele de Pascale: “È una Pasqua diversa, stiamo a casa. Si vedono i risultati dei nostri sforzi comuni”

Una Pasqua in piena emergenza epidemica da coronavirus nessuno se la sarebbe potuta immaginare, però è quello che ci siamo trovati a vivere. Accade così che il tradizionale messaggio di auguri del sindaco di Ravenna, Michele de Pascale diventa l’ennesima occasione per ribadire i comportamenti virtuosi che, se messi in pratica da tutta la comunità ravennate – come pare proprio stia accadendo sostanzialmente in questo periodo, e i numeri dell’epidemia lo dimostrano – ci porteranno fuori dal tunnel.

michele de pascale auguri di pasqua

È inutile negarlo, con l’arrivo della primavera e l’innalzamento delle temperature, il sacrificio di restare chiusi tra le mura di casa si fa indubbiamente più faticoso. I ravennati di questi tempi sono soliti affollare parchi e spiagge, per godersi i primi stralci di bella stagione e sentirsi quasi arrivati all’estate e alle vacanze. La preoccupazione del sindaco è quindi comprensibile, così come doveroso è l’invito a non mollare, per non buttare all’aria quanto conquistato fino a qui con grande sforzo da parte di tutti. Il messaggio sembra essere: “Siamo stati bravi, continuiamo ad esserlo, Buona Pasqua a tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Maria

    Le infezioni si sono prese nei posti chiusi, ospedali, ricoveri, posti di lavoro perche si era senza protezioni. Però stiamo a casa, ubbidiamo per avere zero contagi e poi poter uscire un po’ forse.

  2. Scritto da Fabio

    La mia opinione è che durante la fase 2 dovremo tenere isolata la privincia di Ravenna vietandi le entrate e uscite di persone. Permettere solo passaggi merci con il thought drive test agli autisti. Rimaniamo in autogestione e un libertà condizionata. Ma almeno la economia gira cin noi residenti.

  3. Scritto da Mary

    buonasera Signor Sindaco volevo unirmi a Lei per fare gli auguri di Buona Pasqua a tutti i cittadini di Ravenna specialmente a un mio carissimo amico e dell’Emilia Romagna, in questo momento così particolare sono affezionata a questa regione in quanto trascorro le mie vacanze sulla Riviera Romagnola a Viserba, ma a giugno con un circolo ricreativo del comune di Milano città dove abito avrei trascorso una settimana a Milano Marittima.
    Buona PASQUA