Liberazione. Niente feste in piazza per il virus: ecco come celebrare in rete con le storie della Resistenza

Tenuto conto delle limitazioni imposte dallo stato di emergenza per Coronavirus quest’anno tutti gli Istituti Storici della Resistenza d’Italia, in vista della imminente ricorrenza della Liberazione, si sono attivati per offrire gratuitamente al pubblico più ampio contenuti digitali inediti, come brevi lezioni a tema, filmati e testimonianze utili, affinché restino inalterate, anche in queste condizioni, l’attenzione e la considerazione per questo appuntamento.

“Si tratta – precisa il presidente dell’Istituto Guido Ceroni – di un’offerta innovativa quanto preziosa, già avviata e distribuita su tre livelli: nazionale, regionale e provinciale, che vi preghiamo di divulgare attraverso tutti i mezzi di comunicazione a vostra disposizione, per far conoscere al pubblico più ampio, e soprattutto ai più giovani, il prezzo della Liberazione conquistata 75 anni fa”.

Per esempio l’Istituto Nazionale Ferruccio Parri. Rete degli Istituti per la storia della resistenza e dell’età contemporanea di Milano, con il sostegno di RAI Cultura e RAI Storia, promuove la campagna social #raccontiamolaResistenza dal 29 marzo al 2 maggio, proponendo testi, foto, documenti e filmati a tema, a cui ognuno può partecipare attivamente, iscrivendosi con un “nome di battaglia” (questo l’inidirizo: https://www.facebook.com/RaccontiamolaResistenza/).

“Inoltre – aggiungono dall’Istituto storico della Resistenza – una maratona-staffetta percorrerà tutta l’Italia da Catania a Trieste seguendo la geografia della liberazione e culminerà con una grande festa, con ospiti come Eraldo Affinati, Claudio Bisio, Vinicio Capossela, Cisco, Nando Dalla Chiesa, Ferruccio De Bortoli, Gad Lerner, Carlo Lucarelli, Maurizio Maggiani, Valerio Massimo Manfredi, Modena City Ramblers, Murubutu, Marino Neri, Paolo Nori, Marco Rovelli, Renato Sarti, Antoni Scurati, YoYoMundi, Massimo Zamboni e tanti altri”.

Gli Istituti storici dell’Emilia-Romagna in rete invitano tutti a visitare il nuovo portale  per prendere visione dei progetti, delle ricerche e delle mostre realizzate negli ultimi anni. L’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea in Ravenna e provincia propone la visione e l’ascolto di #Storieinbicicletta una rassegna quotidiana, dall’11 al 25 aprile, di testimonianze e filmati accessibili su https://www.facebook.com/istitutostoricoravenna/. L’appuntamento principale è fissato per domenica 18 aprile quando sarà qui disponibile il filmato inedito “Combattere per la libertà”.