Quantcast

Come e dove le mascherine gratuite distribuite dal Comune di Faenza

Più informazioni su

Il Comune di Faenza comunica che continua la distribuzione gratuita di mascherine protettive naso/bocca di tipo chirurgico, dispositivo molto efficace e raccomandato, anche se non obbligatorio, nel contrasto alla diffusione del Covid-19. Si tratta, come noto, di un primo quantitativo di due milioni di pezzi, messo a disposizione di tutti i comuni dalla regione Emilia-Romagna e suddivise per numero di abitanti. Per Faenza sono disponibili poco più di 26 mila unità, in numero inferiore al totale residenti, circa 59 mila.

Il Comune di Faenza, consapevole che una parte della cittadinanza ha già provveduto autonomamente ad acquistarne diversi quantitativi, fa appello al senso di responsabilità di tutti per lasciare le mascherine a disposizione di coloro che non ne siano ancora provvisti, evitando accaparramenti ingiustificati di alcuni a danno di altri.

Un primo quantitativo (la distribuzione avviene in pacchetti di due mascherine) è stato consegnato venerdì 10 aprile e sabato 11 aprile in stile drive-in nei punti di distribuzione individuati.

A partire da oggi – martedì 14 aprile – le mascherine saranno messe a disposizione dei quartieri, Centro nord, Centro sud, Borgo, Granarolo e Reda per una distribuzione più capillare sul territorio comunale che riduca al minimo la necessità di spostamento. La distribuzione con questa modalità sarà effettuata in diversi punti della città, secondo il calendario di seguito riportato. I quantitativi a disposizione dei quartieri, divisi per numero di residenti, saranno adeguati per una distribuzione molto ampia.

CALENDARIO DI DISTRIBUZIONE

QUARTIERE BORGO

Martedì 14 aprile – ore 15.30 -18.30 davanti alla sede del Quartiere Borgo in via Saviotti 1
Mercoledì 15 aprile – ore 15.30 – 18.30 davanti alla sede del Quartiere Borgo in via Saviotti 1

SANTA LUCIA e zone limitrofe
Giovedì 16 aprile – ore 15.30 – 18.30 davanti alla Chiesa di Santa Lucia, via Santa Lucia 142

QUARTIERE CENTRO NORD

Martedì 14 aprile – ore 14.30 – 18.30
Mercoledì 15 aprile – ore 14.30 – 18.30
presso i seguenti punti di distribuzione:

  • Centro Sociale Pertini, via Medaglie d’oro
  • Piazza Rampi
  • Parrocchia di San Marco

QUARTIERE CENTRO SUD

Martedì 14 aprile – ore 9.30 -12.30 davanti al Centro sociale centro sud, via Canal Grande 46

BORGO TULIERO
Martedì 14 aprile –  dalle ore 15.00 presso il Centro sociale Borgo Tuliero, via Tombarelle 91

CELLE E TEBANO
Martedì 14 aprile – ore 17.00 -19.00 presso la Parrocchia di Celle, via Ospitalacci 188

ERRANO
Martedì 14 aprile – ore 9.00 -10.30 e 14.00 – 16.00 Presso la Parrocchia Santa Maria del Rosario, via Errano 4
Mercoledì 15 aprile – ore 16.00 -18.00 davanti al Conad Arena Errano

QUARTIERE GRANAROLO

Martedì 14 aprile – ore 18.00 presso l’area verde in via Pasolini (Pratone)

QUARTIERE REDA

Martedì 14 aprile – ore 8.30 – 12.30 in Piazza Don Milani
Mercoledì 15 aprile – ore 8.30 – 12.30 in Piazza Don Milani
Per eventuali consegne a domicilio solo per persone anziane e/o impossibilitate ad uscire di casa è possibile contattare telefonicamente o via e-mail:

URP Ufficio Relazioni con il Pubblico
tel. 0546 – 691444 – 691449
e-mail urp.informazioni@comune.faenza.ra.it

Orario di apertura al pubblico: da lunedì a venerdì: 8:30 – 13:00 / il giovedì, anche dalle 14:45 alle 16:15.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Dante

    FAENZA città posizionata sulla Via Emilia , mentalmente e caratterialmente ha acquisito negli anni il concetto di modernità e maggiore umanità verso il prossimo.Tuccio ciò sta nel fatto che l,intelletto del primo cittadino di Faenza
    metta a disposizione dei suoi cittadini le introvabili ( non è vero) mascherine.
    La Regione a nome del Sig.Bonacini che CI TIENE RECLUSI nelle nostre case che non possiamo andare nelle seconde case, AUTORIZZA i cittadini ad andare per negozi, alimentari ,supermercati a portare a spasso il cane, e quant,altro senza l,OBBLIGO DI MASCHERINE:
    NON VI SEMBRA TUTTO UN CONTRASENSO : E QUESTI PERSONAGGI CHE REGOLANO LA NS.VITA IL POPOLO LI CONTINUA A VOTARE.
    Speriamo che il tutto passi quanto prima . IO non ne sono convinto

  2. Scritto da Direttore

    Signor Dante, non siamo reclusi ma stiamo seguendo regole di distanziamento sociale per preservare la salute pubblica, che è un bene di tutti, uno fra i maggiori. E le mascherine donate dalla Regione in numero di 2 milioni ai cittadini dell’Emilia-Romagna ovviamente non sono sufficienti, ma sono un segnale. Non sono obbligatorie per ora ma aiutano a proteggere noi stessi e gli altri, quindi meglio averle e meglio usarle. Usiamo tutti anche il buon senso. Senza buttarla sempre in politichese. LA REDAZIONE