Russi. Ziggy Bar ottiene via libera per utilizzo prato: riapertura 23 maggio 2020

Più informazioni su

Le numerose proteste insorte dopo la notizia della non riapertura dello Ziggy Bar (sito nel centro commerciale di Russi) sembrano avere prodotto risultati positivi per il locale dal momento che, il gestore russiano Nicola Fabrizio, ha annunciato oggi 21 maggio 2020 tramite pagina Facebook che il bar riaprirà sabato 23 maggio. Ziggy Bar è da tre anni un riferimento per la comunità russiana (e non solo) e davvero tante sono state le manifestazioni di solidarietà ed affetto da parte degli amici degli addetti ai lavori e dei clienti. A bloccare la riapertura del bar l’impossibilità da parte del gestore di garantire le norme di sicurezza, essendo stata momentaneamente negata dalla maggioranza del consiglio direttivo del centro commerciale l’utilizzo dell’area verde dinanzi al locale dove è allestito il gazebo.

“Ziggy è Libero. Non è la vittoria di un ragazzo ma è la vittoria di una comunità, perché lo Ziggy Bar non sono io, lo Ziggy Bar siamo noi, e insieme, uniti per un’unico obbiettivo, riaprire il nostro punto di ritrovo, la nostra “casa”, con unità d’intenti e d’azione, SI abbiamo vinto” commenta trionfalmente Fabrizio sempre tramite canale social, aggiungendo: “Mi è stato concesso l’utilizzo dell’area verde e finalmente Sabato riapriro’. Questo lo devo a voi, che non avete mai mancato di farmi sentire la vostra vicinanza, il vostro calore, la voglia di combattere al mio fianco, a quelle attività e quei locatari del centro commerciale, che si sono battuti per fare tutto il possibile perché mi dessero l’utilizzo dell’area verde, al sindaco che si è dimostrato molto disponibile e intenzionato ad aiutarmi, al consorzio Vivi Russi e tutte quelle persone/attività che erano al mio fianco. Da solo non sono nessuno, ma insieme siamo imbattibili.
Grazie
#ziggyélibero”.

Più informazioni su