Castel Bolognese: due bambine piccole azzannate dal rottweiler di casa che morde anche la madre

Più informazioni su

Verso le ore 15 di oggi 28 maggio in via Fratelli Morelli a Castel Bolognese, per cause in via di accertamento da parte della Polizia Locale della Romagna Faentina, due bambine di circa un anno e mezzo e di tre anni sono state assalite nel loro giardino da uno dei due cani di casa, un rottweiler di grosse dimensioni. Nel soccorrere i figli anche la madre è stata azzannata dal cane. I soccorsi sono giunti tempestivamente sul posto con due ambulanze e auto medicalizzata. Dopo le prime cure i sanitari hanno trasportato le bambine e la madre presso l’ospedale di Faenza con codice di media gravità. Sul luogo la Polizia Locale della Romagna Faentina per i rilievi di legge.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da obezio

    Strano, ma non erano i migliori amici dell’uomo? Che razza di madre è quella che lascia due bambini con un cane altamente pericoloso. Da denuncia e arresto.

  2. Scritto da Valerio

    Inutile esprimere giudizi senza avere informazioni. Nessuna mamma lascerebbe due bimbi con un cane, se l’animale avesse dato il minimo segnale di aggressività, ma anche nel cane più dolce può scatenarsi la gelosia o un istinto di difesa.

  3. Scritto da Atalante61

    Eppure parecchie persone continuano a tenere cani altamente pericolosi per se stessi e soprattutto per gli altri. Quasi sempre non hanno la museruola e mostrano atteggiamenti aggressivi verso chiunque.
    Cari Signori, vi andate a cercare guai a volte irreparabili.
    Un consiglio: comprate o adottate cani di piccola taglia. Sono meravigliosi.

  4. Scritto da Gianni C.

    Sicuramente uno di quelli ke quando li incroci…..nn fa niente!!!

  5. Scritto da LucaT

    Buongiorno Obezio.
    Si, il cane è il migliore amico dell’uomo e no, non sono altamente pericolosi.
    Non prendiamocela con i cani per favore, è l’uomo che deve capire che un cane, piccolo o grosso che sia è un animale che ha un modo di comunicare ed un istinto diversi dai nostri. Per comprenderlo, gestirlo e renderlo mansueto, il cane va seguito, non abbandonato nel cortile e perennemente alla catena. Un cane che gode delle giuste attenzioni non diventerà mai aggressivo verso l’uomo, mentre se viene abbandonato a se stesso tornerà presto a basarsi sul proprio istinto, che è quello del predatore.
    Non ne ho mai avuti, ma ho avuto esperienze dirette con alcuni Rottweiler, con uno c’era sempre da ridere perché non appena trovava lo sportello di un’auto aperto saliva, si sedeva sul sedile e rimaneva in attesa di andare a fare un giretto.
    Un altro è morto di vecchiaia qualche anno fa, ha passato i suoi 12 anni in un cortile condominiale in centro a Ravenna. Al mattino andava a spasso con il suo padrone; al pomeriggio rimaneva in cortile a portare in groppa i bimbi dei condomini, alla sera di nuovo a spasso, la notte dormiva nel suo box in cortile. Non ha mai fatto male ad una mosca.
    Non esistono cani cattivi, ma cattivi padroni.
    Auguri di pronta guarigione ai feriti.

    Cordialmente.

  6. Scritto da Michela

    Da arresto dovrebbero essere tutte quelle persone che parlano a sproposito Su una questione di cui non conoscono i particolari,quindi fare una cortesia al mondo prendete il vostro cellulare e buttatelo giù dal water!!

  7. Scritto da obezio

    Gentile Luca,
    i cani sono bestie di cui è meglio non fidarsi mai. Un Capitano della Guardia di Finanza che addestrava cani lupo per droga sosteneva proprio questo. A leggere ogni tanto incidenti di questo genere viene da pensare che avesse ragione. Poi non mi dilungo sul fatto che non è vero che sono i migliori amici dell’uomo, bensì danno affetto e protezione in cambio di cibo. Che ci sia io o Lei a loro non importa. Poi dubito fortemente sull’affermazione che è colpa dei padroni, dal momento che il cane animalizza anche il padrone e viceversa. Auguri ai bambini, che porteranno sulla loro pelle l’incuria e la superficialità dei cosiddetti padroni.

  8. Scritto da Silvia

    Quando avevo 5 anni(ora ne ho 52) sono stata morsa dal mio cane, buonissimo e mansueto, ma haimè gli ero in groppa e mia sorella gli stava infilando uno stuzzicadente nell’orecchio.
    Ritengo che i cani per quanto docili o di natura aggressiva, non debbano mai essere lasciati soli con i bambini.
    Perchè loro hanno pure le loro emozioni, possono essere gelosi, possono non controllare la forza, possono non avere le adeguate attenzioni etcc.
    2 anni fa sono stata morsa a un braccio da un cane che era spaventato ed io incuriamente mi sono avvicinata al padrone, per cui lui ha pensato forse che…che ne so.
    So solo che 5 mesi dopo ho incontrato il cane in passeggiata e l’ho accarezzato.
    Sto dalla parte dei cani, siamo noi che non sappiamo comprendere il loro linguaggio.
    Spero che la famiglia stia bene.
    Tabanelli Silvia

  9. Scritto da LucaT

    Buon pomeriggio Obezio
    sono d’accordo con lei, con gli animali si deve sempre stare in allerta. E’ per questo che dico che è “colpa” dei padroni. L’animale è animale e si comporta in quanto tale, l’uomo deve esserne consapevole e deve comportarsi di conseguenza, specie se decide di portare a casa un cane di quella stazza, difficile da fermare in caso di problemi. E’ che in questi casi molti si accaniscono sul cane (che purtroppo spesso viene abbattuto) mentre la sua unica colpa è quella di essersi comportato da cane.
    Riguardo al comportamento opportunista che descrive lei, mi dispiace ma la devo smentire. Il rapporto cane/ padrone è un po’ più profondo, provi a chiedere anche ad altri proprietari; il mio cane quando dobbiamo assentarci lo portiamo dai miei genitori, che conosce benissimo e con cui gioca sempre volentieri. Quando noi non ci siamo, non mangia assolutamente (anche se mettono in ciotola il suo cibo preferito) e non gioca, passa il suo tempo al cancello “piangendo” finché non torniamo. Se fosse come dice lei, accetterebbe il cibo offerto dai miei e passerebbe il tempo a giocare come fa solitamente no?
    La frase “il cane animalizza anche il padrone” è leggermente offensiva, ma sono certo che non era nelle sue intenzioni.
    Saluti

  10. Scritto da Anna

    Vorrei dire al signore che consigliava i cani di piccola taglia che mio figlio è stato morso da una pulce di 3kg,nella mia casa ho sempre avuto Rottweiler è una razza che amo sono dolcissimi,sono anche dominanti x questo anno bisogno di persone di polso,poi tutto può succedere la testa la perdono anche loro… (sempre meno degli esseri umani )

  11. Scritto da Giovanni lo scettico

    Gli animalari giustificano sempre i loro animali. Qualsiasi cosa facciano la frase ricorrente è “ma è buonissimo!”
    Purtroppo non è sempre così.

  12. Scritto da hoscrittogiocondo

    E gli “anti-animalari” come Giovani lo scettico sono soliti fare di tutta l’erba un fascio e quando cerchi di fargli capire, che non tutti i proprietari di cani sono irrispettosi delle regole, dimostrano la loro maturità ficcandosi gli indici nelle orecchie e urlando:”LALALALALALA non ti sento!” come i bimbi dell’asilo…

  13. Scritto da Giovanni lo scettico

    Gentile hoscrittogiocondo, lo sa come si distingue un fanatico da una persona di normale intelligenza? Il fanatico sa tutto, capisce tutto, e ha sempre ragione.

  14. Scritto da hoscrittogiocondo

    Mo senti da che pulpito….
    Si rende conto di essersi appena dato del fanatico da solo?
    Vada a rileggersi le centinaia di suoi interventi e le risposte che da a chi non è d’accordo con lei.
    Tanti cari saluti….