Clienti troppo vicini e senza mascherina: fioccano multe per avventori e gestore del locale a Marina di Ravenna

Più informazioni su

Multati clienti e proprietario del locale per assembramento durante l’orario dell’aperitivo. È quanto successo lunedì 1° giugno attorno alle 20 al Baretto di Marina di Ravenna, sul porto canale. Come riporta Il Resto del Carlino nell’edizione odierna, i Carabinieri, durante un giro di perlustrazione dell’area, hanno infatti trovato 10 avventori seduti in cerchio sulle sedie del locale ma su area pubblica, senza mascherine e a meno di un metro l’uno dall’altro.

Per i clienti scatta ora una sanzione da 400 euro e il gestore del locale rischia addirittura la chiusura temporanea, ma dice di essere pronto a fare ricorso.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesco

    Che dire,noi Italiani piace trasgredire, la colpa è della politica, se regolavano la distanza a due metri,forse riuscivamo a mantenere il metro!!!

  2. Scritto da Conlacorrentesolopescimorti

    Segnalo che ieri nei lidi ravennati era un caos totale, 80% delle persone senza mascherine, gente che giocava a beach volley (quattro/sei persone) i bar dei bagni con assembramenti interni, io ho provato in ben quattro bagni, tutti uguali all’anno scorso, come se nulla fosse successo.
    Sono tornato a casa di corsa, peccato che questa gente poi vada in giro anche in città, nomi non ne faccio, perché non sono un delatore, mi limito a chiedere al sindaco più controlli. Così si rischia troppo tutti, dopo tanti sacrifici. Grazie.

  3. Scritto da Antonio

    Confermo che ieri in tutti gli stabilimenti di Marina di Ravenna era un vero porcaio, ai gestori interessa solo fare cassa, nessun controllo tutti facevano ciò che volevano, giochi in spiaggia aperitivi ecc… distanze zero, mascherine zero!

  4. Scritto da AN

    È uno sbando totale c’era anche partita di calcio 11 Vs 11 in spiaggia “libera” di fronte park hotel con tanto di pubblico!
    Non so più che pensare e che fare…

  5. Scritto da b

    la mia solidarietà anche ai gestori,perchè questi cretini non sono clienti buoni.io mi chiedo quanti persone vedendo situazioni simili rinunciano ad andare?,lo vedremo fra un po.tanto un po era previsto che aumentasse,poi vedono i cretini e smettono di andare per quello

  6. Scritto da Demo

    Anche io ho vissuto una vicenda riprovevole di questo tipo proprio questa mattina. In un bar vicino a Ravenna (non faccio il nome), ci siamo trovati, io e mia moglie a prendere un aperitivo ai tavoli all’aperto. Poco dopo sono arrivati due “signori” (si fa per dire) insieme e senza mascherina (nel senso che non l’avevano proprio, nemmeno abbassata sul collo). Si sono seduti a un tavolo e la mia signora li ha apostrofati dicvendo che era un comportamento scorretto. Questi “signori” (bianchi, lo dico per inciso) hanno tentato di addurre scuse (in un italiano un po’ strano), al che io ho alzato la voce e ho detto loro che le mascherine non erano un optional ma un preciso dovere. Inutile dire che tutto è caduto nel loro silenzio. Tengo a dire che io e mia moglie siamo ultrasettantenni.

  7. Scritto da Gianca

    I proprietari dei bagni hanno pianto fino a ieri che volevano aprire,ora che hanno aperto nessuno fa rispettare ai clienti le regole,pensono solo a far cassa.
    Bisogna controllare e se beccati in contumacia far chiudere per 20 giorni il bagno.

  8. Scritto da Mirko

    Del resto se l esempio è quello delle manifestazioni di ieri a Roma e Milano….

  9. Scritto da armando

    Ieri 2 giugno, nessuno poteva credere il caos nella spiaggia libera/naturista di Lido di Dante: di tutto di piu !!!! controlli ???? cucu’….

  10. Scritto da Ale76

    Caro Mirko, il suo appunto poco a a che fare con l’argomento… Solita polemica fuori luogo.

    Circa i gestori, dimostrano poca serietà e sarebbe opportuno che i clienti e potenziali clienti valutassero con attenzione anche questa mancanza di rispetto delle regole.
    Come detto da altri, proporrei la chiusura per un bel periodo di chi sgarra e fa sgarrare i clienti…perché è ora di finirla che l’Italia è il paese dei furbi….

    E poi anche noi clienti dobbiamo darci una regolata… I gestori sono quel che sono ma i primi siamo noi clienti a non sgarrare…. Ricordiamocelo tutti

  11. Scritto da alberto

    scusatemi ma io scrivo perche sono il gestore del BARETTO , i carabinieri intervenuti hanno riscontrato che il locale era perfettamente a norma , il problema erano secondo come scritto sulla notifica che 11 persone erano all esterno del locale sistemati in modo non a norma di cui poi i carabinieri hanno rilevato 8 documenti quindi presumo fossero 8 e non 11 altrimenti avrebbero 11 documenti ,posso assicurarvi che il gruppo non era spalla a spalla ma almeno di una seggiola di distanza da uno all altro .
    noi eravamo intenti a 1 servire tutti i clienti seduti al locale visto che alle 20 stavano cenando e fortunatamente eravamo pieni ma a norma , 2 impegnati al banco a servire quelli che facevano la fila per poi spostarsi a bere fuori , 3 come suggerito poi da un carabiniere avremmo dovuto avere dei buttafuori a controllare il locale all esterno .
    adesso voi mi dite come posso pagare i miei dipendenti che sono gli stessi di prima del covid e altre 2 o 3 persone con il 60% di posti in meno ,la gestione al banco di 2 persona alla volta , tutti i vari disinfettanti e amennicoli vari senza rimetterci , io capisco che la maggiorparte di voi non ha la minima idea di quello che vuole dire gestire un locale del genere .
    allora vi chiedo cortesemente prima di sputae sentenze a raffica di ragionare almeno un attimo sull impegno che tanti di noi mettono per rendere la vostra e nostra vita migliore.
    un gestore del Baretto

  12. Scritto da Alberto Moretti

    ricordo a chi dice che proporrebbe la chiusura dei locali a chi sgarra e a chi fa sgarrare i clienti , che la maggior parte dei clienti sono maggiorenni e quindi si presume sappiano i regolamenti del momento è inutile che scaricate sempre le colpe sui gestori i clienti maggiorenni sono liberi di fare quello he vogliono, e ripeto noi non siamo guardie e non abbiamo il potere

  13. Scritto da edoardo

    sono daccordo c’e’ troppo lassismo.
    spero in piu controlli.
    Ps per Post del 3 Giugno 2020 alle 15:45 scritto da Gianca :
    in contumacia significa “in mancanza del reo o presunto tale” non credo sia cio che voleva intendere.