Faenza. Beccata al controllo con assicurazione falsa: sequestrata auto e patente a truffatrice seriale

Più informazioni su

Fermata alla guida del suo veicolo, una Seat Ibiza, in piazza Cesare Battisti a Faenza, una donna del 1975 residente a Imola ha mostrato agli agenti della polizia locale un’assicurazione falsa. La cosa non ha però ingannato gli agenti della locale che non solo hanno riconosciuto il documento falso ma hanno anche accertato che:la donna è risultata essere già stata fermata dalla Polizia Stradale il 10 aprile 2020 a Casalecchio di Reno.

Anche in quella occasione gli agenti avevano accertato che il veicolo era senza la prescritta copertura assicurativa, e avevano provveduto a sequestrare l’auto ed a affidargliela intimandole di non circolare fino all’avvenuto pagamento dell’assicurazione.Per ovviare la cosa la signora si è procurata un certificato falso ed ha ricominciato a circolare tranquillamente: è stato infatti accertato che ha percorso oltre 5 mila km da quando era stata fermata dalla polstrada, fino a quando non ha “sbattuto” nel posto di controllo della locale a Faenza.

Qui gli agenti dopo, aver accertato la “furbata” hanno proceduto al fermo coatto del veicolo a mezzo carro attrezzi per la sua successiva confiscae all’immediato ritiro della patente di guida della donna per la successiva revoca che verrà disposta poi dalla Prefettura. La donna risulta avere sulle spalle anche diverse denunce per truffe e gli agenti non escludono si potesse trovare in città per attività illecite. Anche se ora, avendo perso in un colpo patente e auto, avrà forse più difficoltà.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mario

    Questa gente non avrà mai difficoltà, anche senza auto e senza patente, soprattutto in Italia. Comunque, fintanto che questi soggetti saranno “premiati”, nell’opinione comune delle persone e negli articoli dei giornalisti, con l’appellativo di “furbi” e non di “disonesti”, non cambierà mai nulla.