Milano Marittima e Cervia. Torna l’ordinanza sul decoro urbano: no in centro a torso nudo o feste con toni volgari

Più informazioni su

Si riconferma anche per quest’anno l’ordinanza del sindaco, firmata da Massimo Medri il 29 maggio, che vieta comportamenti non consoni con la tutela del decoro pubblico in centro a Cervia e Milano Marittima.

Per tutta l’estate e fino al 31 ottobre è vietato dunque “circolare esclusivamente in costume da bagno e a torso nudo”, ma anche “partecipare ad addii al celibato/nubilato o altre occasioni di festeggiamento, compiendo atti o tenendo comportamenti volgari o offensivi per la pubblica decenza e il pubblico decoro”. Dalle parole dell’ordinanza dunque, pare di capire che ad essere sanzionate saranno le modalità volgari di festeggiamento e non tanto gli addii al nubilato o celibato tout court.

Sempre con lo stesso provvedimento, si vieta l’uso di mortaretti e petardi, fischietti, megafoni, trombette o qualunque strumento che possa arrecare disturbo alla quiete pubblica. Proibita anche arte e musica di strada estemporanea, non preventivamente autorizzata dal Comune. Confermato anche il divieto di vendita di fiori o articoli vari abusivamente: i gestori dei locali sono chiamati a vigilare, allontanando i venditori abusivi.

Più informazioni su