Vendevano superalcolici in orari non consentiti: chiusi 2 locali a MiMa. Il Sindaco: “chiesti più agenti”

Il Sindaco di Cervia Massimo Medri si è espresso riguardo alcuni episodi avvenuti a Milano Marittima e la chiusura temporanea di due locali: “In queste settimane Milano Marittima sta vivendo un periodo splendido, sta tornando ad essere viva tutte le sere, vissuta da tante famiglie emiliane che da tempo mancavano. La città è dinamica, da pochi giorni è iniziata anche la rassegna del Ravenna Festival che ha introdotto una nuova offerta di qualità nella località. Per questo come Amministrazione Comunale non abbiamo alcuna intenzione di consentire che qualcuno infanghi il nome della città con alcuni episodi da condannare riscontrati nelle vicinanze  di alcuni locali notturni”.

“L’amministrazione comunale – spiega Medri – si è già attivata da tempo per contrastare tali fenomeni e negli ultimi giorni ha richiesto alla Prefettura e alle vicine compagnie  di Polizia Locale un numero maggiore di uomini. Inoltre è stata ordinata la chiusura di alcuni locali che vendevano superalcolici in orari non consentiti. L’ Amministrazione si costituirà parte civile nei confronti delle persone coinvolte negli eventuali procedimenti penali  derivanti da questi comportamenti scorretti, che rischiano di arrecare un danno di immagine alla città.”