Quantcast

È morto Carlo Flamigni, padre della fecondazione assistita. Bonaccini: “Un grande medico, sempre dalla parte delle donne”

Più informazioni su

Si è spento oggi, domenica 5 luglio, ad 87 anni, nella sua casa di Forlì il medico Carlo Flamigni, ginecologo, fondatore della fecondazione assistita, una vita spesa dalla parte delle donne.

“Ha saputo riunire in sé le caratteristiche che dovrebbe avere ogni medico: la profonda competenza scientifica e clinica, la sensibilità e lo spessore sul piano umano. Qualità queste ultime che lo hanno portato sempre dalla parte delle donne, per difenderne i diritti di libera scelta”. Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, lo ricorda.

Nell’esprimere il proprio cordoglio alla famiglia, anche a nome di tutta la Giunta regionale, Bonaccini ha sottolineato lo spirito sinceramente laico e l’impegno civile con cui il padre della fecondazione assistita ha sempre portato avanti le proprie battaglie. “Un grande medico, un maestro per tanti e una figura di riferimento per la comunità scientifica regionale e nazionale. Senza alcun dubbio una perdita per l’Emilia-Romagna e per il Paese”.

Flamigni, dopo essersi laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Bologna nel 1959, si specializzò in ostetricia e ginecologia e assunse la carriera accademica. Nell’ambito medico, tra il 1975 e il 1994 è stato direttore del servizio di Fisiopatologia della riproduzione per divenire poi direttore della clinica ostetrica e ginecologica dell’Università degli Studi di Bologna, incarico ricoperto fino al 2001. Si è interessato dei problemi relativi alla bioetica, ed è stato membro del relativo Comitato Nazionale dal 1990 al 2017; è stato anche membro del Comitato di etica dell’Università Statale di Milano e presidente della Società italiana di fertilità e sterilità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bruno Boattini

    Anche scrittore di libri gialli ambientati in romagna ,molto piacevoli