Unione: soppressi i diritti di segreteria per certificati anagrafici e autenticazioni di firma e di copia

Armonizzati nei nove Comuni anche i costi per la carta d’identità cartacea

I Comuni dell’Unione della Bassa Romagna hanno approvato la soppressione e la riduzione di alcuni diritti di segreteria di competenza dei servizi demografici. Diritti che alcuni Comuni avevano già abolito da tempo e che ora sono stati eliminati in tutto il territorio dell’Unione.

Nello specifico, sono stati soppressi i diritti di segreteria per il rilascio di certificati anagrafici e per le autenticazioni di firma e di copia (previste dal Dpr n. 445/2000 e da ulteriori leggi speciali) nei Comuni dove erano ancora presenti.

Inoltre, sono stati armonizzati i diritti di segreteria per le ricerche anagrafiche storiche redatte manualmente (5 euro a nominativo per il rilascio in bollo, 2,50 a nominativo per il rilascio in esenzione) e per il rilascio della carta d’identità cartacea, il cui costo viene arrotondato da 5,16 a 5 euro (eccetto il Comune di Conselice dove rimane a 5,16 euro, mentre nel Comune di Alfonsine è gratuita).