Giornata senza nuovi contagi a Ravenna. In Regione 53 casi in più di ieri, nuovo focolaio a Bologna

Aggiornamento della Regione ER delle ore 17.00 di venerdì 10 luglio 2020

I CASI –  Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.822 casi di positività; oggi 10 luglio ci sono 53 casi in più rispetto a ieri, di cui 41 persone asintomatiche individuate nell’ambito del contact tracing e dell’attività di screening regionale (oltre 1.600 i test sierologici effettuati). I nuovi tamponi sono 4.182 (nell’ultimo giorno 1,3 tamponi positivi ogni 100 effettuati). 

LA DICHIARAZIONE DI DONINI – Dei 53 nuovi casi, 36 sono relativi alla provincia di Bologna: 29 di questi riconducibili a un focolaio che si è sviluppato in una impresa della logistica. Un comparto sul quale la Regione Emilia-Romagna intende intervenire rendendo obbligatori i test sierologici per tutti i lavoratori del settore da Piacenza a Rimini, avviando così una vasta operazione di prevenzione e tracciamento.

“Il nostro Servizio sanitario ha saputo circoscrivere rapidamente ogni nuovo focolaio, compreso l’ultimo a Bologna: tutti i casi vengono trattati con la massima attenzione, in modo da mantenere assolutamente sotto controllo il contagio – sottolinea l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -.  Sia chiaro: non vogliamo bloccare una filiera così nevralgica come quella della logistica, ma non possiamo tollerare alcun rischio per la salute e la sicurezza di tutti gli emiliano-romagnoli. Per questo, in pochi giorni definiremo un’ordinanza regionale che renderà i test sierologici obbligatori per tutti i lavoratori del settore”.

“Vogliamo continuare a tenere alta l’attenzione. Non ci siamo mai permessi alcuna sottovalutazione – conclude l’assessore – e non inizieremo di certo ora: rispettiamo tutti le norme di sicurezza, per la tutela di ognuno e della salute pubblica, per non vanificare gli sforzi già compiuti”.

I CASI ATTIVI – I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi,oggi sono 1.113 (sono quindi 47 in più rispetto a ieri).

LE PERSONE IN ISOLAMENTO – Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.007, 47 in più rispetto a ieri.

LE TERAPIE INTENSIVE – I pazienti in terapia intensiva sono 10 (come ieri), quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 96 (come ieri).

LE GUARIGIONI – Le nuove guarigioni sono 6 per un totale di 23.440.

I DECESSI Nessun decesso in tutta l’Emilia-Romagna. Il numero totale resta quindi 4.269. Dall’inizio della pandemia a Ravenna sono stati registrati 79 morti.

IL DETTAGLIO – In dettaglio, questi sul territorio i casi di positività, che si riferiscono sempre non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi:

  • 5.455 a Bologna e Imola (+ 36)
  • 5.001 a Reggio Emilia (+ 1)
  • 4.566 a Piacenza (+ 4)
  • 3.985 a Modena (+ 7)
  • 3.710 a Parma (+ 2)
  • 2.216 a Rimini (+ 1)
  • 1.080 a Ravenna (=)
  • 1.033 a Ferrara (+ 2)
  • 963 a Forlì (=)
  • 813 a Cesena (=)

La situazione dei contagi nella provincia di Ravenna

Per il territorio provinciale di Ravenna non si segnalano casi di positività. Non si registrano neppure guarigioni. Sono, infine, 159 le persone in quarantena e sorveglianza attiva: tale numero è motivato dai numerosi rientri dall’estero cui si aggiungono i contatti stretti con casi positivi. Questo il numero dei contagi comune per comune dall’inizio della pandemia.

  • 58 residenti al di fuori della provincia di Ravenna
  • 484 a Ravenna
  • 140 Faenza
  • 86 Cervia
  • 68 Lugo
  • 62 Russi
  • 41 Bagnacavallo
  • 31 Alfonsine
  • 23 Castel Bolognese
  • 21 Fusignano
  • 16 Cotignola
  • 12 Massa Lombarda
  • 11 Brisighella
  • 8 Conselice
  • 8 Riolo Terme
  • 6 Solarolo
  • 4 Sant’Agata sul Santerno
  • 2 Casola Valsenio
  • 1 Bagnara

NUMERO VERDE REGIONALE: 800.033.033
NUMERO TELEFONICO NAZIONALE: 1500

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da batti

    quando si diceva di regolarizzare chi era già nel territorio,NIENTE,hanno portato in quà vagonate di persone da paesi impestati….avere paura dei cretini per quattro voti,di cretini..