FIAB Ravenna: “ancora danni alle colonnine per la manutenzione bici, ci vuole più senso civico”

Vandalismo puro e semplice o anche furto degli attrezzi in dotazione. Non c’è pace per le colonnine di SOS per le biciclette, quelle oasi dove gonfiare una gomma a terra, o trovare gli attrezzi per cambiare una camera d’aria, tanto importanti per chi in bici gira quotidianamente, come molti ravennati fanno. Fiab Ravenna denuncia infatti gli ennesimi atti di furto e vandalismo.

“È una triste costante rilevare, durante i giri di ispezione che FIAB Ravenna effettua con cadenza quasi giornaliera, che sistematicamente qualcuna delle 5 colonnine ha dei danni che ne pregiudicano la funzionalità. Quella maggiormente presa di mira è la colonnina in Largo Chartres in zona Centro, sulla quale gli incivili di turno si accaniscono con particolare dedizione e frequenza”, commentano da Fiab.

“Come più volte segnalato, FIAB Ravenna Amici della Bici sta tentando di mantenere in efficienza le colonnine provvedendo a proprie spese alla manutenzione,in attesa di un accordo specifico con il Comune .Una soluzione possibile può essere quella di posizionar le in luoghi ad alta visibilità o con presidio di telecamere, ma nulla può supplire all’assenza di senso civico e ci chiediamo quale futuro può avere il concetto di bike-sharing se non è supportato dal comportamento corretto della comunità a cui si rivolge”, concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea

    Il senso civico in taluni soggetti è geneticamente inesistente.