Puzzle e cruciverba per conoscere l’Italia: online app gioco inventata da Riccardo Fragozzi studente Itis Ravenna

Più informazioni su

Se gli studenti sono stati tra i più penalizzati nella fase 1 della pandemia da Covid19, chiusi in casa davanti a un monitor a seguire ore e ore di video lezioni, c’è chi ha trovato l’ispirazione per non lasciarsi andare alla negatività e approfittare del lock down per portare a termine un progetto iniziato oltre un anno fa.

È il caso di Riccardo Fragozzi, studente di quinta dell’Istituto Tecnico Industriale di Ravenna-indirizzo Informatica, ora diplomato, che ha creato una appHow far is it” disponibile sulle piattaforme Apple e Android per giocare fra puzzle e cruciverba alla riscoperta e delle conoscenze sul nostro Bel Paese, l’Italia.

Riccardo, come è nato questo progetto?

“Di fatto avevo già iniziato questa app “How far is it” ma per mancanza di tempo non sono mai riuscito a terminarla. In realtà la mattina ero in video lezione, al pomeriggio studiavo e quando avevo un pò di tempo libero lavoravo in smartworking per un’azienda che già dopo lo stage mi ha assunto con un contratto a chiamata. Ma la volontà di portare alla maturità una tesi reale, che parlasse di un progetto vero è stata più forte di qualsiasi altra tentazione. Avevo tante ore a
disposizione per via del lockdown e le ho utilizzate tutte per realizzare il mio sogno: mi sono fatto una discreta cultura sulla pubblicazione sugli store, marketing digitale, grafica pubblicitaria, video-editing, copyright su immagini e suoni, forme di incasso digitali”.

Qual è lo scopo di questa app/gioco?

“How far is it nasce dalla volontà di impostare il gioco sulla geografia italiana, ma dopo qualche aggiornamento ho deciso di farlo diventare un gioco di cultura su diverse tematiche con alternanza di trivia, immagini sotto forma di puzzle e cruciverba. È inoltre possibile sfidare i propri amici o il computer, contattare gli amici di facebook, raccogliere monete e trofei”.

Quindi un’app pensata per sviluppare la conoscenza del nostro Paese?

“Assolutamente sì. Risolvendo tutte le card del quiz e rispondendo correttamente a tutte le domande di geografia, monumenti, cucina, storia e altre materie si sale di livello, trovando sfidanti e livelli sempre più competitivi”.

Pensi che la scuola ti sia stata utile per sviluppare questo tuo progetto?

“Certamente, ho integrato tutte le conoscenze acquisite in questi 5 anni di scuola in tema di programmazione, telecomunicazioni, cultura generale, calcoli matematici per sviluppare la tempistica di ogni livello”.

Ti sentivi sicuro di riuscire a portarlo a termine?

“Non ero certo di farcela, ma mi ero dato questo obiettivo e con perseveranza, focus e tanta motivazione ho raggiunto il mio sogno”.

Pensi di progettare altre app in futuro o ti fermi qui?

“Ora proseguo. Ho già in cantiere un nuovo progetto, ci vorrà tempo perché ora lavorando ho margini sempre più stretti per sviluppare una nuova app, ma pian piano conto di portarla a termine”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da otello tasselli

    BRAVISSIMO RICCARDO – CONTINUA COSì

  2. Scritto da Gianni

    Complimenti!
    Peccato che su “Google Play” non si trovi…
    🙁