Famiglia di Faenza si perde sul Monte Collina. Interviene il Soccorso Alpino

Doveva essere una bella gita sul Monte Collina, ma si è trasformata in un’avventura che non ricorderanno per parecchio tempo.  Una famiglia composte da 6 persone (due donne di 35 e 37 anni un uomo di 45 anni due bambine rispettivamente di 12 e 13 anni e un maschietto di 5 anni) tutte di origine rumena ma residenti a Faenza ieri, domenica 2 agosto, sono andati a fare una passeggiata sul monte Collina.
Partiti dal Lago di Ponte, dove avevano parcheggiato la loro autovettura, hanno percorso il sentiero sterrato che porta in cima al monte Tramazzo. Giunti in cima al monte, in località Fonte del Bepi, hanno trovato il quadrivio di sentieri che scendono verso Tredozio. Intorno alle 18.00, non sapendo che sentiero imboccare e, preoccupati, poichè di li poco sarebbe arrivato il buio, hanno deciso di chiedere aiuto chiamando il 118.

I sei, fortunatamente hanno specificando all’operatore che vedevano, poco distante, un cartello con lo stemma del CNSAS che riportava un numero. E grazie a tale indicazione, la squadra del CNSAS li ha raggiunti molto rapidamente e accompagnati illesi fino alla loro autovettura

I cartelli geo referenziati, finanziati dal parco delle foreste casentinesi e posizionati da operatori del Soccorso Alpino della stazione Monte Falco si sono dimostrati molto efficaci, come in questo caso.