Blocca il bus per fumare, poi rifiuta di mettere la mascherina minacciando il conducente: 27enne denunciato

Il ragazzo fumava non permettendo la chiusura delle porte e in seguito non voleva indossare la mascherina

Più informazioni su

La Polizia di Forlì ha denunciato per il reato di interruzione di pubblico servizio un giovane marocchino, residente in provincia di Ravenna, come conseguenza del suo comportamento tenuto nella sera del 12 agosto a bordo di un autobus di linea Start Romagna. Nel corso dell’intervento la Polizia lo ha inoltre sanzionato per la violazione amministrativa prevista dalle disposizioni governative anti-covid, staccando un verbale di 400 euro.

LA VICENDA

La Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura è intervenuta ieri sera poco dopo le 19 a richiesta di Start Romagna, poiché un autista era in difficoltà con un passeggero. Quando la Polizia è sopraggiunta ha trovato il bus fermo e il conducente che stava discutendo con lo straniero 27enne. Il motivo della discussione consisteva nel comportamento del ragazzo: al momento di salire aveva infatti chiesto al conducente se poteva trattenersi il tempo necessario affinché finisse di fumare; ricevuto un fermo diniego, era salito a bordo fermandosi tra le porte così da costringere l’autista a rimanere in sosta e tenerle aperte intanto che lui continuava a fumare, procurando un ritardo nella partenza di qualche minuto.

Una volta ripartita la corsa, è iniziata una discussione a causa del fatto che rifiutava di tenere indossata la mascherina, e ad un certo punto il giovane si è avvicinato minacciosamente all’autista tanto che questo si è dovuto fermare per chiedere soccorso alla Polizia. Anche di fronte ai poliziotti il ragazzo ha rifiutato di mantenere le cautele necessarie per la prevenzione del contagio da Covid, pertanto gli agenti lo hanno sanzionato con la multa da 400 euro prevista dalle disposizioni governative. Inoltre, dopo avere fatto ripartire il bus, che a causa della vicenda ha maturato più di mezzora di ritardo, gli agenti lo hanno denunciato per il reato di interruzione di pubblico servizio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gianni

    Nel suo paese gli avrebbero fatto passare la voglia di fare il coglione

  2. Scritto da Francesco

    Quindi è ripartito con l’autobus!? Così oltre al danno la beffa, ha fumato, ha concluso la corsa,e non pagherà nulla!!!

  3. Scritto da Giovanni lo scettico

    Secondo voi questo simpatico ragazzo pagherà la multa?

  4. Scritto da Francesco

    Spett.le redazione, non possiamo scrivere ciò che pensiamo di squallide ed inquietanti situazioni di questo genere, ormai quotidiane,fatelo almeno voi, pubblicare e non fare nulla è quasi una ulteriore presa in giro della gente civile che deve sopportare un’ infinità di soprusi da parte di gente che ci sta rovinando la vita.
    Facciamo qualcosa, stiamo arrivando all’ esasperazione

  5. Scritto da alan

    C’est la vie.
    la risorsa paghera’ certamente la sanzione e si redimera’.
    Italia paese dei balocchi.

  6. Scritto da Petar

    Pagherà??? La vedo dura!! Quindi, carcere e lavori socialmente utili!! Utopia