Quantcast

Cambia la bolletta Tari in Bassa Romagna: sarà recapitata dai comuni dell’Unione. Prima rata in settembre

A partire da quest’anno, la tassa sui rifiuti (Tari) sarà recapitata direttamente dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, per conto di ognuno dei nove Comuni dell’Unione medesima. Pertanto, le bollette non riporteranno più l’intestazione di Hera, bensì il logo dell’Unione e del Comune di residenza.

La consegna avverrà seguendo i termini di scadenza approvati dai Consigli comunali che, in ragione dell’emergenza sanitaria generata dal Covid-19, hanno posticipato la scadenza della prima rata e ridotta a due l’articolazione della bollettazione, con termine del conguaglio al 16 dicembre 2020.

Nel mese di settembre verranno recapitate le bollette per provvedere al pagamento della prima delle due rate del 2020, con scadenza al 30 settembre 2020.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni lo scettico

    Anche quest’anno non si potrà pagare con la domiciliazione bancaria, che mette al riparo da eventuali dimenticanze ed è sicura e veloce.