Quantcast

Incendio boschi di Casola Valsenio. Il sindaco Sagrini: fiamme domate, ma proseguono operazioni di spegnimento dei focolai foto

L’incendio che ha interessato i boschi di Casola Valsenio è stato domato e circoscritto ma proseguono anche questa mattina le operazioni di spegnimento dei focolai interni al perimetro segnato dalle fiamme” dichiara il sindaco di Casola Valsenio, Giorgio Sagrini.
La lotta all’incendio era iniziata nel pomeriggio di domenica 23 agosto, e da quel momento non si è mai interrotta grazie all’impegno delle squadre dei vigili del fuoco, dei volontari della Protezione Civile, dei carabinieri forestali e degli agenti della Polizia locale.

Le fiamme hanno distrutto circa 20 ettari di bosco tra la strada di Via Monte Battaglia, fino ai boschi e ai terreni sul versante del Santerno. “Ci tengo a sottolineare che l’incendio ha interessato l’area boschiva tra Via Monte Battaglia e via Chiesuola (e non Monte Battaglia nè la zona della Rocca)” spiega il sindaco Sagrini.
E’ una grande tristezza vedere il nostro patrimonio boschivo ferito dalle fiamme” commenta il primo cittadino, in continuo contatto con i Vigili del Fuoco e le forze dell’ordine presenti sul posto, che hanno presidiato l’area per tutta al notte. “Le cause dell’incendio sono ancora imprecisate e sconosciute ma temo che siano dolose”.

“Ora le squadre dei Vigili del fuoco cercheranno di spegnere anche i cumuli di braci presenti a terra in diversi punti, per evitare che si possano “riattizzare” a causa del vento” spiega, sottolineando che trattandosi di pendii ripidi e difficilmente accessibili, le operazioni non saranno facili.

“Appena possibile, dovremo fare un sopralluogo per procedere ad una attenta stima dei danni al patrimonio boschivo di conifere e di latifoglie” prosegue Sagrini.

“A breve firmerò un’ordinanza che mantiene chiuse al traffico sia Via di Monte Battaglia che via Chiesuola, per motivi precauzionali, poichè è alto il rischio che alcuni focolai possano rianimarsi” conclude.

area incendio Casola Valsenio