Faenza, elezioni comunali e referendum: 45.825 cittadini al voto. Curiosità e informazioni utili

Più informazioni su

Gli elettori del Comune di Faenza per le elezioni comunali sono 45.825; di cui 22.149 uomini e 23.676 donne. Quasi 2 mila in meno quelli con diritto di voto per il referendum costituzionale che sono 43.873; di cui 21.182 uomini e 22.691 donne. Gli elettori residenti all’estero iscritti nelle liste elettorali del Comune di Faenza che voteranno per corrispondenza sono 1.830: 921 uomini e 909 donne. Per le elezioni comunali voteranno anche i cittadini comunitari iscritti nelle liste elettorali aggiunte del Comune di Faenza. Gli uomini sono 42 e le donne 71, per un totale di 113 votanti.

Provenienza degli elettori comunitari: Belgio 1, Bulgaria 1, Finlandia 1, Francia 7, Germania 6, Grecia 2,  Polonia 4, Regno Unito 1, Repubblica Ceca 2, Romania 81, Spagna 5, Svezia 1, Ungheria 1. Un’elettrice compirà il 18° anno di età il giorno della votazione: è nata il 20/09/2002. Gli elettori che voteranno per la prima volta sono 326, di cui 173 uomini e 153 donne. Gli ultracentenari sono in tutto 34 (9 uomini e 25 donne). L’elettrice più anziana è nata il 13/10/1910 e quindi ha 109 anni.

INDICAZIONI SULL’ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE

Quando si vota – Per le elezioni comunali si vota domenica 20 settembre (dalle ore 7:00 alle ore 23:00) e lunedì 21 settembre (dalle ore 7:00 alle ore 15:00). Gli elettori che si troveranno nel seggio alla scadenza degli orari stabiliti saranno ammessi a votare nell’ordine in cui si sono presentati.

Dove si vota – Gli elettori si recheranno a votare nella sezione nelle cui liste elettorali sono iscritti, indicata sulla facciata della tessera elettorale. Qualora, prima delle elezioni, il Comune invii un tagliando di aggiornamento da applicare sulla tessera, gli elettori dovranno recarsi all’indirizzo indicato nel tagliando.

Come si vota – Per votare, l’elettore deve esibire la tessera elettorale e un documento di riconoscimento personale (carta d’identità, patente di guida o altro documento di identificazione munito di fotografia, rilasciato da una Pubblica Amministrazione). Nel caso la tessera elettorale non risulti più utilizzabile per l’esaurimento di tutti gli spazi relativi alla certificazione del voto occorre, prima di presentarsi a votare, richiedere una nuova tessera elettorale presso l’Ufficio Elettorale.

La scheda – È di colore azzurro. Reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo sotto il quale sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato.

L’elettore può votare:

  • per una delle liste tracciando un segno sul relativo contrassegno: il voto così espresso si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato;
  • per un candidato sindaco tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata: il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco;
  • per un candidato sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste collegate tracciando un segno sul relativo contrassegno: il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata;
  • per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata tracciando un segno sul relativo contrassegno: il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata (è il cosiddetto “voto disgiunto”).

Preferenze – L’elettore può esprimere nelle apposite righe della scheda, uno o due voti di preferenza per uno o due candidati a consigliere comunale appartenenti alla lista votata, scrivendo il cognome (o il cognome e nome) del candidato o dei due candidati prescelti. Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza.

COMUNE DI FAENZA – UFFICIO ELETTORALE: ORARIO APERTURA STRAORDINARIA AL PUBBLICO

In prossimità delle consultazioni l’Ufficio Elettorale – al fine di assicurare gli adempimenti relativi alle tessere elettorali e per agevolare gli elettori evitando possibili disagi – oltre alla normale apertura quotidiana prevista tutti i giorni dal lunedì al venerdì, osserverà un orario di apertura straordinaria.

  • SABATO 19 SETTEMBRE: dalle ore 8:30 alle ore 18:00
  • DOMENICA 20 SETTEMBRE: dalle ore 7:00 alle ore 23:00
  • LUNEDÌ 21 SETTEMBRE: dalle ore 7:00 alle ore 15:00

Più informazioni su