Furti durante la Festa di San Michele a Bagnacavallo: arrestato un topo di appartamento

Più informazioni su

La Polizia di Stato ha arrestato Y. M. – cittadino albanese di 25 anni – per il reato di furto aggravato in abitazione, in concorso con altri. In occasione delle festività di San Michele, patrono di Bagnacavallo, il Questore di Ravenna ha predisposto mirati servizi di prevenzione e repressione dei furti in abitazione, che generalmente vengono consumati approfittando del fatto che buona parte dei cittadini in questa occasione sono soliti uscire di casa per trascorrere momenti conviviali. Nella serata del 26 settembre è stato fatto un furto in un’abitazione di via Aguta a Bagnacavallo, dove era stato portato via un armadietto blindato contenente alcune centinaia di euro in monete. Gli agenti del Commissariato di Lugo, nella circostanza, hanno individuato un’autovettura Audi A3 che era stata notata nei pressi delle abitazioni visitate dai ladri. Intuendo che l’auto potesse essere quella di appoggio della banda, i poliziotti hanno controllato l’auto, a bordo della quale hanno trovato la refurtiva del furto commesso in via Aguta, oltre a numerosi attrezzi per lo scasso, compreso un flessibile. L’albanese 25enne, al termine delle formalità di legge, è stato tradotto presso la locale Casa Circondariale di Ravenna in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni lo scettico

    Chi l’ha fatto entrare in Italia?