Il 3 ottobre al Quirinale “Concerto per Dante” diretto da Muti. Il Sindaco di Ravenna ringrazia il Presidente

“Ringrazio di cuore il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, dopo la sua emozionante visita a Ravenna per l’apertura delle celebrazioni dantesche nazionali, ha voluto rendere omaggio a Dante Alighieri anche presso il Quirinale, che è la casa di tutti gli Italiani, con uno straordinario concerto diretto dal Maestro Riccardo Muti alla guida dell’Orchestra giovanile “Luigi Cherubini” e del Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con la solista di canto Rosa Feola. Ravenna è profondamente onorata e riconoscente per questo ulteriore momento celebrativo con la presenza del Maestro Riccardo Muti che chiuderà anche le celebrazioni del settimo centenario con un concerto che si terrà nel settembre del ’21 a Ravenna, Verona e Firenze, riunendo così le tre città dantesche. Nel nostro tempo, nessun direttore d’orchestra al mondo può celebrare Dante e onorare la cultura italiana meglio del Maestro. Esprimo forte apprezzamento anche per il collega Dario Nardella, sindaco di Firenze, che ha promosso, per l’occasione, una mostra, presso il palazzo del Quirinale, che accoglie le fotografie scattate ai luoghi danteschi d’Italia dal celebre fotoreporter Massimo Sestini e che vedrà protagoniste anche immagini dei luoghi danteschi ravennati”. Così il Sindaco di Ravenna Michele de Pascale.

In occasione delle celebrazioni per il settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri, avrà luogo, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sabato 3 ottobre alle ore 18.45 nel Cortile d’onore del Quirinale, il  “Concerto per Dante” eseguito dall’Orchestra giovanile “Luigi Cherubini” con il Coro dell’Accademia di Santa Cecilia, diretto dal Maestro Riccardo Muti. In programma musiche di: Franz Joseph Haydn (1732-1809), Te Deum in do maggiore per coro e orchestra, Hob:XXIIIc:2; Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791), Ave verum corpus mottetto in re maggiore per coro, archi e organo, K 618; Giuseppe Verdi (1813-1901), Laudi alla Vergine Maria per coro femminile a quattro voci, Ave Maria da “Otello” (soprano solista Rosa Feola); Franz Liszt (1811-1886), Les Préludes, S 97 poema sinfonico n. 3 da Alphonse de Lamartine. Rai Cultura trasmetterà il concerto in diretta su Rai1 a partire dalle 18.45.