Quantcast

Al Quirinale, il concerto di Riccardo Muti e dell’Orchestra Cherubini per Dante foto

Si è tenuto questa sera sabato 3 ottobre nel Cortile del Quirinale a Roma il solenne Concerto per Dante in occasione delle celebrazioni del Settimo Centenario Dantesco. Il concerto è stato trasmesso in diretta da Rai1. L’onore di dirigere il Concerto per Dante di fronte al Presidente della Repubblica e alle più alte cariche dello Stato è toccato al Maestro Riccardo Muti che ha diretto l’Orchestra Luigi Cherubini.

Prima del concerto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto rivolgere un pensiero alle vittime del maltempo di queste ore, poi ha ringraziato il Maestro Muti e la Cherubini. Quindi il Presidente ha ricordato la figura di Dante nella sua grandezza umana e intellettuale e nella sua dimensione mondiale: “il più universale dei poeti italiani” ha detto Mattarella.

Il Presidente lo ha definito figlio di Firenze e dell’Italia del suo tempo, ma anche “grande profeta dell’Italia” perché Dante ha dato un “immenso contributo alla formazione culturale e linguistica dell’Italia” e può essere annoverato di diritto fra i “padri dell’unità d’Italia”. Oltre a Firenze che ha dato i natali a Dante, il Presidente ha ricordato l’altra città dantesca – Verona – e naturalmente “Ravenna che ne conserva il sepolcro” e dove lui è venuto il 5 settembre scorso proprio per aprire le celebrazioni nazionali per il Sommo Poeta.

Prima del concerto, come di consuetudine, Riccardo Muti e l’Orchestra Cherubini hanno eseguito l’Inno di Mameli.

Concerto per Dante
Concerto per Dante
Concerto per Dante
Concerto per Dante
Concerto per Dante
Concerto per Dante
Concerto per Dante