Preso l’aguzzino della donna picchiata in via Staggi: l’avrebbe segregata per giorni

Più informazioni su

Come riporta la cronaca odierna de Il Resto del Carlino edizione di Ravenna è stato arrestato l’uomo – un serbo – che aveva segregato e picchiato selvaggiamente la sua compagna italiana di 36 anni in un piccolo fondo agricolo alle porte di Ravenna, in via Staggi. Come sappiamo, sabato mattina è scattato l’allarme quando qualcuno ha avvertito il 112 che una donna veniva picchiata in una casa, alla prima periferia della città. I carabinieri subito intervenuti hanno trovato una donna in condizioni pietose, l’hanno soccorsa e portata in ospedale dove la donna è stata curata: la prima diagnosi è stata di tre settimane. Le ferite inflitte dall’uomo sono serie, ma lei non è in pericolo di vita. Il suo aggressore – il suo compagno, o per meglio dire il suo aguzzino – l’avrebbe segregata per diversi giorni, legata con filo elettrico, tenuta al freddo e picchiata con bastoni di legno e tondini di ferro. Sembra che la donna avesse anche tagli sulle braccia oltre che alcune costole rotte. L’uomo, 30enne, era già ricercato per precedenti. Si era dato alla fuga ma è stato preso nel pomeriggio di sabato. Ora è in carcere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giovanni lo scettico

    Voglio sperare che gli straccino il permesso di soggiorno…

  2. Scritto da Armando

    non si possono scrivere certe cose, ma in questi casi ci vorrebbe anche la cast…..e chi…a !!!!!! gli passerebbero i grilli di prendersi gioco delle donne.- !!!!