Lunedì 23 novembre nasce Confcooperative Romagna: oltre 700 delegati per la partenza di questo nuovo progetto

Si svolge lunedì 23 novembre alle 15 l’assemblea di fusione tra Confcooperative Forlì-Cesena e Confcooperative Ravenna-Rimini che darà vita a Confcooperative Romagna. A decretare la nascita della nuova Unione territoriale saranno gli oltre 700 delegati delle cooperative associate che si incontreranno, in collegamento da remoto, per votare la partenza di questo nuovo progetto condiviso.

Il programma dell’evento, che prende il titolo di «Costruttori di bene comune – Per crescere insieme», prevede dalle 15 alle 16 la parte privata con i lavori delle assemblee straordinarie e l’atto notarile di fusione. Dalle 16.30 avrà luogo la parte pubblica, trasmessa in diretta Facebook sulla pagina facebook.com/ConfcooperativeRomagna, che si aprirà con la relazione del nuovo presidente di Confcooperative Romagna cui seguiranno i saluti, in collegamento, di Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna e Don Mario Diana, incaricato CEI presso Confcooperative. Ancora a seguire, il dibattito con Michele De Pascale, Sindaco di Ravenna, Andrea Gnassi, Sindaco di Rimini, Enzo Lattuca, Sindaco di Cesena e Gian Luca Zattini, Sindaco di Forlì, moderati dalla giornalista Elide Giordani.

Le conclusioni saranno affidate a Maurizio Gardini, presidente nazionale di Confcooperative.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.