Coronavirus a Ravenna: 214 casi, 9 nuovi ricoveri e 68 guarigioni, purtroppo anche 4 decessi, 2 donne e 2 uomini

Più informazioni su

INFORMATIVA SUI CASI DI COVID IN PROVINCIA DI RAVENNA DEL 22 NOVEMBRE

Nel territorio provinciale di Ravenna oggi si sono registrati 214 casi: si tratta di 99 maschi e 115 femmine; 136 asintomatici e 78 con sintomi; 205 in isolamento domiciliare e 9 ricoverati. Nel dettaglio: 130 da contact tracing; 57 per sintomi; 23 per test privati, 1 per test di ospedalizzazione, 3 per test di categoria. Oggi la Regione ha comunicato 4 decessi: si tratta di 2 pazienti di sesso maschile di 82 e 91 anni e 2 pazienti di sesso femminile di 71 e 76 anni. Si registrano 68 guarigioni complete. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate, aggiornati alla mattinata di oggi, sono dunque 6.548. Rispetto alla distribuzione sul territorio la suddivisione risulta essere la seguente:

  • 2.492 nel comune di Ravenna (+ 89)
  • 1.181 Faenza (+ 40)
  • 608 Lugo (+ 15)
  • 410 Cervia (+ 14)
  • 222 Bagnacavallo (+ 4)
  • 197 Alfonsine (+ 1)
  • 196 Russi (+ 19)
  • 171 Castel Bolognese
  • 135 Cotignola (+ 6)
  • 124 Massa Lombarda (+ 5)
  • 117 Brisighella (+ 5)
  • 99 Conselice (+ 2)
  • 92 Fusignano
  • 71 Riolo Terme (+ 2)
  • 70 Solarolo
  • 55 Sant’Agata sul Santerno
  • 31 Bagnara
  • 16 Casola Valsenio (+ 1)
  • 261 residenti fuori provincia di Ravenna (+ 11)

Finora nel mese di novembre si sono registrati 3.546 casi di positività. In tutti i mesi precedenti se ne erano registrati complessivamente circa 3.000.

LA SITUAZIONE REGIONALE, OGGI 22 NOVEMBRE

In Emilia-Romagna si sono registrati oggi 2.665 nuovi casi di positività, con oltre 13.100 tamponi con una media di 20,3 tamponi positivi ogni 100, una media molto più alta rispetto a quella registrata ieri e negli ultimi giorni (i casi positivi ieri erano 2.723, con 19.700 tamponi e con un rapporto di 13,8 tamponi positivi ogni 100). Dei nuovi positivi, sono 1.311 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. L’età media dei positivi di oggi è 45,4 anni. Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati finora 105.729 casi di positività.

I CASI COVID ATTIVII casi attivi ad oggi sono 67.274 (+ 2.194 sul giorno precedente).

LE PERSONE IN ISOLAMENTO DOMICILIAREAd oggi sono 64.359 (+ 2.114 rispetto a ieri).

LE PERSONE IN TERAPIA INTENSIVA I pazienti in terapia intensiva sono 249 in tutto il territorio regionale (+ 8), e sono così distribuiti: 14 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 14 a Parma (+1 rispetto a ieri), 29 a Reggio Emilia (+1), 64 a Modena (invariato), 60 a Bologna (+1), 4 a Imola (invariato), 20 a Ferrara (+3), 12 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (invariato), 1 a Cesena (invariato) e 25 a Rimini (+2).

LE PERSONE RICOVERATE NEI REPARTI COVIDI pazienti ricoverati nei reparti Covid attualmente sono 2.666 (+ 72).

I GUARITILe persone complessivamente guarite dall’inizio della pandemia salgono a 33.105 (+ 433).

I DECESSIPurtroppo, si registrano 38 nuovi decessi: 16 in provincia di Modena (12 uomini di 73, 74, 80, 85, 86, 87, 91, 95 e 96 anni e 4 donne di 84, 91, 93 e 100 anni) 5 in quella di Bologna, tutti nell’imolese (5 uomini di 45, 77, 78, 85 e 92 anni), 4 in quella di Reggio Emilia (4 uomini di 72, 79, 85 e 86 anni), 4 in quella di Ravenna (due uomini di 82 e 91 anni e due donne di 71 e 76 anni), 4 in quella di Ferrara (due uomini di 76 e 88 anni e due donne di 80 e 82 anni), 2 in quella di Piacenza (due donne di 60 e 91 anni),  2 a Parma (2 uomini di 81 e 83 anni), un decesso a Rimini (un uomo di 77 anni), nessun decesso in provincia di Forlì-Cesena. Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 5.350.

I CASI PER PROVINCIA – Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi:

  • 23.719 a Bologna e Imola (+ 669, di cui 352 sintomatici)
  • 19.152 a Modena (+ 471, di cui 205 sintomatici)
  • 15.417 a Reggio Emilia (+ 353, di cui 293 sintomatici)
  • 11.192 a Piacenza (+ 183, di cui 31 sintomatici)
  • 9.027 a Parma (+ 129, di cui 71 sintomatici)
  • 8.381 a Rimini (+ 340, di cui 168 sintomatici)
  • 6.548 a Ravenna (+ 214, di cui 78 sintomatici)
  • 5.093 a Ferrara (+ 112, di cui 11 sintomatici)
  • 3.925 a Forlì (+ 102, di cui 76 sintomatici)
  • 3.275 a Cesena (+ 92, di cui 69 sintomatici)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da davide

    obezio:”…Andrebbero non solo multati, ma schedati perchè in un eventuale ricovero dovrebbero essere spediti a casa.”, mettiamo la stella di David?

  2. Scritto da obezio

    Per Davide….non esageriamo con la stella di David. Se no viene poi uno squilibrato e vorrà fare di peggio. Se sei negazionista e infetti altri con i tuoi comportamenti come puoi poi lamentarti e gridare allo scandalo se le T.I. sono piene? Già in tempi non sospetti personalmente schederei anche gli evasori fiscali. Fanno pagare agli altri le tasse e poi godono dei servizi che altri pagano (strade. luci, ospedali..). Morale: i comportamenti onesti in questo paese hanno vita dura.

  3. Scritto da artemio

    Intanto continuano tutti i giorni gli assembramenti di giovinastri senza mascherina o con la mascherina abbassata nella zona Darsena, con i Vigili di fronte e la Finanza dall’ altro lato. Non dico che siano l unica causa di contagio ma una buona fetta, un sberleffo a chi come me e come tu che stai leggendo che ci atteniamo a tutte le prescrizioni e accettiamo le limitazioni alla ns liberta’

  4. Scritto da obezio

    Per sig. Artemio, proprio vero. Domenica mattina al parco Mingozzi (dietro i carabinieri) a fare due passi praticamente tutti senza mascherina non solo chi correva ma anche chi camminava. E se provavi a dire qualcosa ti mandavano a quel paese. Il bello è che non c’era controllo. Ma io dico i parchi con una bella giornata di sole sono i primi a dover essere controllati. Niente di niente, se ne fregano tutti.
    Poi tutti a dar addosso al governo….