Coccolia. Operaio ferito alla testa dallo specchietto retrovisore di un furgone foto

Più informazioni su

All’altezza di Coccolia, sulla Ravegnana, un operaio che lavorava in cantiere segnalato, mentre si trovava sul ciglio della strada, è stato urtato dallo specchietto retrovisore di un furgoncino che viaggiava in direzione Forlì.

L’uomo, un 60enne, ha riportato un grave trauma cranico alla testa. Sul posto è accorso il personale del 118 con ambulanza e auto con il medico a bordo. Dopo le prime cure sul posto è stato necessario il ricovero al Bufalini di Cesena. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Filetto.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Emanuele

    Immagino che chi guidava il camioncino fosse assolutamente attento alla strada, il telefono spento per intenderci. In sostanza, sarà stato l’unico a non essere al telefono cellulare. Men che meno a fare come certi individui (mi è capitato, ve lo giuro!) che consultano iPad sul volante mentre con una mano tengono il telefono cellulare.

  2. Scritto da Cristian

    risponderei al signor Emanuele…Immagino che chi lavora in strada debba avere i mezzi per farlo in sicurezza e magari con sbandieratori che stanno attenti a farlo bene senza telefono in mano, come mi è capitato di vedere.

  3. Scritto da Emanuele

    Cristian, anche io lo immagino. Ma immagino di più i telefoni in mano a chi guida, specie fra settimana. Siamo seri.