Quantcast

Lavori pubblici per 2 milioni e mezzo di euro su strade, marciapiedi e fognature a Ravenna, nei lidi e nel forese

Sono stati approvati dalla giunta comunale di Ravenna progetti relativi a interventi di manutenzione straordinaria su strade, marciapiedi e fognature per quasi 2 milioni e mezzo di euro.

“Si tratta di opere – afferma l’assessore ai Lavori pubblici e mobilità Roberto Fagnani – che in molti casi sono significative dal punto di vista economico e articolate da quello progettuale e della realizzazione; in altri casi sono minori ma necessarie alla funzionalità e vivibilità del territorio, che migliora nel complesso il suo assetto stradale e il suo aspetto urbano”.

L’intervento più consistente è quello previsto in via delle Mimose a Marina Romea per 700mila euro che interesserà sia i marciapiedi sia le corsie stradali, partendo da viale Italia.

Segue, per complessità e costi, l’intervento di ristrutturazione di via Baiona (comparto Enichem) che impegnerà la somma di 500mila euro. I lavori consisteranno nella ristrutturazione del pacchetto stradale in via Baiona, nel tratto che va dalla rotonda dei Doganieri alla rotonda degli Ormeggiatori; il tratto è lungo circa 2300 metri e ha una larghezza media di 7 metri; la strada subisce il carico dei mezzi pesanti ed è piuttosto trafficata vista la prossimità di importanti stabilimenti industriali del polo chimico.

Un altro intervento importante è quello per la realizzazione di percorsi pedonali sicuri  lungo la via Lunga, per circa 270 metri su entrambe le fasce laterali, nel tratto da via Dismano e via Focaccia, dove verrà altresì realizzato un parcheggio. Lungo la via Focaccia la fascia laterale da sistemare ha una lunghezza di circa 90 metri e consentirà di accedere in sicurezza alla scuola adiacente, mentre il parcheggio occuperà un’ area di dimensioni inferiori; il costo dei lavori ammonta a 380mila euro.

Per quanto riguarda la rete fognaria, il progetto approvato è rivolto alla realizzazione di un nuovo tratto di fognatura bianca nel viale Galilei ad integrazione di parte degli esistenti.
L’intervento consentirà miglioramenti all’assetto ambientale poiché si eviterà che la zona, in caso di forti piogge, sia soggetta ad allagamenti; il valore dei lavori è di 200mila euro.

Altri interventi di manutenzione straordinaria:

in via Delle Margherite e in piazza Marradi a Casalborsetti dove alcune aree verranno bonificate dalle radici  e si realizzeranno aiuole di contenimento delle alberature più grandi; le fasce laterali di viale Delle Margherite necessitano di un intervento migliorativo per la circolazione degli utenti deboli; l’ammontare dei lavori è di 180mila euro.

sul marciapiede di via Del Sale nell’area di San Pietro in Vincoli, dove è prevista la demolizione della fognatura esistente e la costruzione della nuova; il collettore principale sarà realizzato con tubazione in pvc  per una lunghezza di 190 metri e si andrà a innestare nel pozzetto situato all’incrocio con la via Petrosa; costo dei lavori 132mila euro.

realizzazione del 2° stralcio delle opere del Piano particolareggiato del traffico location Pums di Porto Corsini che interesserà  via Po e via Sirotti (tratto da via Po a via Guizzetti); via Po rimarrà a senso unico della circolazione, ma verrà modificata la sosta e la circolazione ciclo pedonale; via Sirotti rimarrà a doppio senso di circolazione e il marciapiede lato abitazioni verrà allargato a 1,90 metri, ma non sarà più possibile la sosta; l’importo dei lavori è di  99.870 euro;

–  sui marciapiedi nell’area di San Pietro in Vincoli con interventi previsti sia su quello di via Beveta, in località Santo Stefano, sia nella via Macoda di Sotto che collega via Viazza con via Del Dottore; l’intervento da realizzare prevede la riasfaltatura della pavimentazione; il costo dei lavori è di 99.500 euro;

sui marciapiedi in via Lamone a Porto Corsini dove si interverrà in tutta la sede stradale, nelle corsie e in entrambi i lati dei marciapiedi; nella via si realizzerà un nuovo impianto di illuminazione pubblica; sarà necessario bonificare alcune radici affioranti nelle corsie stradali e nei marciapiedi; l’intervento costerà 99.263,70 euro.

–  sui marciapiedi in via Delle Gardenie, angolo via Spallazzi e via Dei Gerani a Casalborsetti. Il progetto è composto da due interventi distinti: il rifacimento del marciapiede posto in angolo con le vie Giovanni Spallazzi e Delle Gardenie e il rifacimento delle fasce laterali in viale Dei Gerani; costo dei lavori 60mila euro.

in via Brigata Cremona a Mandriole che è costituita  da due marciapiedi con larghezza di 1,50 metri e da due corsie stradali di larghezza di 6 metri a doppio senso di circolazione; si interverrà in entrambi i lati dei marciapiedi; verranno bonificate  alcune radici affioranti; il valore dei lavori è di 30mila euro.

L’importo complessivo dei lavori, previsti nel Piano degli investimenti 2020, ammonta a 2.480.633,70 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fra

    Prima cosa:Al comparto ENI sarebbe ore che utilizzaste un asfalto autodrenante più longevo e sicuro. In viale sante baldini(giadini pubblici)c’è un tratto di marciapiede vergognosamente disastrato di cui nessuno sì cura. Sempre in tale viale esiste una BUCA perchè non è più un avvallamento da diversi anni, oggetto di sistemazioni ridicole sè non peggiorative, in una parte che accoglie e vede molti turisti ed abitanti, con uno scooter è molto pericoloso(ricordate via cilla). Metterei attenzione anche al passaggio a livello di via canale molinetto ma, ci sono di mezzo anche le FS. Quando passa il Treno le case vibrano meno di quando passa un’auto sui binari.. Spendere bene e spendere dove serve

  2. Scritto da Emanuele

    Purtroppo il territorio del Comune di Ravenna è secondo solo a Roma, ma con una popolazione ben più rarefatta e, quindi, meno entrate. Rendere pubblici, più di quanto eventualmente non lo sia già, i criteri di priorità degli interventi di manutenzione stradale e del patrimonio, eviterebbe lamentele come quelle di Fra e, soprattutto, sarebbe un gesto di trasparenza nei confronti della cittadinanza e di chi paga tasse e imposte locali.

  3. Scritto da livio

    vedo con rammarico che per l’ennesima volta non viene contemplata nella riqualificazione delle strade la zona dietro alla sede della polizia,quartiere stadio. trattasi delle vie delle valli,val venosta,val sugana e soprattutto via val Pusteria dove oramai sono inesistenti pure i marciapiedi, la strada dopo due goccie di pioggia si riempie di buche enormi e vale poco,cara amministrazione,piazzare cartelli di lavoro in corso (sono li da circa due mesi). sarebbe ora di provvedere,diversamente dovreste solo vergognarvi!!!!