Lugo. Polizia denuncia due 30enni per resistenza a pubblico ufficiale e porto d’armi ingiustificato

Più informazioni su

La Polizia ha denunciato S.A. e B.D., rispettivamente 34enne e 30enne, entrambi cittadini albanesi, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.

Nella tarda serata di domenica 13 dicembre, personale del Commissariato di P.S. di Lugo, nell’ambito di predisposti servizi finalizzati alla prevenzione e repressioni dei reati predatori, predisposti dal Questore della provincia di Ravenna, Loretta Bignardi, ha intercettato un’autovettura con due persone a bordo e condotta dal cittadino albanese S.A., già noto ai poliziotti per i suoi precedenti per reati in materia di sostanze stupefacenti e contro il patrimonio.

All’alt intimato dagli agenti il veicolo, anziché fermarsi, l’uomo ha accelerato la sua corsa in direzione di Bagnacavallo e nel corso della fuga dall’abitacolo dell’auto è stato lanciato un fucile che, immediatamente recuperato dai poliziotti, è risultato essere una carabina ad aria compressa completo di ottica.

Il maldestro tentativo di fuga dei due si è concluso poco dopo grazie all’intervento anche dei Carabinieri di Lugo che hanno rintracciato il 34enne S.A. e la persona in sua compagnia -poi identificata per il 30enne cittadino albanese B.D.- nei pressi del luogo dove era stata gettata la carabina.

I due cittadini albanesi sono stati condotti negli uffici del Commissariato di P.S. di Lugo di via Emaldi, dove sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ravenna per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ba

    Due personaggi in Romagna che ci stanno a fare? Rispediti immediatamente a casa loro

  2. Scritto da Giancarlo

    Questi 2 pregiudicati invece di scorazzare in lungo e in largo non dovrebbero stare rinchiusi in cella visto i precedenti e visto che non sono sei santi!!! La giustizia in Italia dovrebbe essere piu’ severa!!!

  3. Scritto da Giovanni lo scettico

    “denunciati in stato di libertà” è la fotografia dell’Italia.