Quantcast

Polizia Bassa Romagna: 330 violazioni alle normative anti contagio. E dal 20 dicembre 15 ulteriori box velox

Lunedì 14 dicembre la Polizia Locale della Bassa Romagna ha presentato i risultati operativi conseguiti nel corso del 2020. Quest’anno la PL si è trovata a fronteggiare una situazione non prevedibile e improvvisa che ha determinato un forte cambiamento anche dal punto di vista organizzativo. “Questo non ha comunque fermato le attività ordinarie, ma al contrario ha permesso di implementare nuovi sistemi e strategie di controllo” spiegano dalla Polizia Locale di Lugo, sottolineando le principali attività svolte.

Rispetto all’Organizzazione interna, la situazione emergenziale ha anzitutto modificato le abitudini lavorative. “Si è reso immediatamente necessario rivedere la precedente organizzazione, per limitare l’eventuale rischio di contagio degli operatori. Sono stati creati a tal fine tre macro presidi territoriali, con rotazione dei medesimi operatori per circoscrivere il contagio – qualora qualcuno fosse risultato positivo – e non pregiudicare l’erogazione del servizio al cittadino” spiegano.

“Fondamentale nella gestione dell’emergenza e dell’informazione tempestiva al cittadino è stata la pagina Facebook della Polizia Locale, costantemente monitorata e aggiornata quotidianamente, che ha risposto a migliaia di persone che chiedevano informazioni (informazioni che gli agenti stessi avevano necessità di approfondire, in quanto le richieste di chiarimenti erano immediate all’uscita delle disposizioni governative) – prosegue la . Un ulteriore strumento che si è dimostrato efficace è stato l’utilizzo di veicoli della Polizia Locale e dei volontari dotati di megafoni per diffondere messaggi anche nelle aree più isolate e decentrate, per portare le informazioni necessarie a coloro non abituati all’uso dei social”.

La Polizia Locale nel 2020 ha effettuato servizi di ordine pubblico legati all’emergenza sanitaria sottoponendo a controllo 20.276 persone e 11.031 veicoli, accertando 330 violazioni alle normative anti contagio. Sono 12.515 gli esercizi commerciali controllati, che hanno portato a disporre la chiusura temporanea per cinque giorni di quattro esercizi pubblici (bar).

Rispetto all’attività ordinaria, nel 2020, l’installazione dei varchi di lettura targhe, visionabili anche dalle forze dell’ordine, ha consolidato ancor di più la stretta collaborazione esistente tra Polizia Locale e le forze dell’ordine, collaborazione che ha portato ottimi risultati quali il rinvenimento di decine di auto rubate, il riconoscimento di persone dedite a compiere furti o ricercate sul territorio nazionale. Tra le principali operazioni compiute, i veicoli sequestrati perché senza assicurazione sono stati 258, 17 le persone sorprese alla guida di un veicolo senza aver mai conseguito la patente e 3 le persone arrestate, in particolare una di queste per la rapina compiuta nei confronti di un anziano nel comune di Lugo.

Entro il 20 dicembre è prevista l’installazione di 15 ulteriori box velox (6 a Bagnacavallo, 3 a Lugo, 1 a Cotignola, 4 a Fusignano, 1 a Bagnara di Romagna), nei punti più critici segnalati dai cittadini e considerato che dove è presente il box si sono registrate significative riduzione delle velocità. In prossimità dei box vengono programmati appositi servizi per il controllo della velocità; ad oggi, nel 2020 sono stati fatti 654 Controlli, per un totale di 2730 sanzioni.

Anche il controllo con le fototrappole ha consentito di monitorare il territorio in maniera capillare e dal primo gennaio al 30 novembre sono state elevate 491 sanzioni amministrative, principalmente per abbandono rifiuti.

Dal primo gennaio al 30 novembre 2020 sono stati rilevati 284 incidenti, di cui 184 nelle strade urbane e 100 in quelle extraurbane; le persone decedute nei sinistri sono state 3, mentre i feriti 203; sono 57 le biciclette coinvolte e 17i pedoni. Le principali cause di incidenti sono la mancata precedenza, seguita da distrazione, mancato mantenimento della distanza di sicurezza e, al quarto posto, stato di ebbrezza; in riferimento allo stato di ebbrezza, si tratta spesso di concausa in concorso con altre violazioni. Nel bimestre marzo-aprile del 2019 sono stati rilevati 86 incidenti (50 in marzo e 36 in aprile); nel medesimo periodo del 2020, complice il lockdown, gli incidenti rilevati sono stati 30 (17 in marzo 17 e 13 in aprile).

Inoltre nel mese di maggio 2020, la Polizia Locale della Bassa Romagna è riuscita ad aggiudicarsi ben due bandi regionali dedicati alle polizie locali, per un totale di circa 80mila euro di contributi: “Fra innovazione e sicurezza la polizia locale guarda al futuro”, e “Una mobilità alternativa ed ecosostenibile per una moderna polizia locale di comunità”. I finanziamenti sono stati utilizzati per migliorare il servizio: nello specifico, il comando si è dotato di cinque mountain bike elettriche destinate al controllo parchi, otto e-bike per il controllo del centro urbano, quattro monopattini per finalità di educazione stradale, un drone con telecamera termica per la ricerca di persone e un sistema di digitalizzazione radio (unico in regione) che consentirà di interconnettere la centrale operativa mediante bodycam e app in streaming, garantendo maggior sicurezza per gli operatori in servizio. Nel mese di agosto la Polizia Locale della Bassa Romagna ha partecipato a un ulteriore bando nazionale, pubblicato dal Ministero dell’Interno, relativo al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle scuole superiori e a ottobre è stata comunicata dalla Prefettura l’ammissione a tale bando, che prevede contributi per circa 20mila euro. Tale progetto prevede servizi specifici in borghese anche in collaborazione con le altre forze di polizia.

Per concludere: sono stati realizzati due opuscoli divulgativi. Uno con la sintesi degli articoli del Regolamento urbano di polizia di maggiore interesse per la vita di comunità, e uno dove sono elencati tutti i parchi e le aree verdi del territorio, specificando dove è consentito l’accesso ai cani e l’elenco degli sgambatoi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Massimo

    e vai con autovelox! hanno bisogno di quattrini! non sanno trovare altro rimedio per far quadrare i bilanci .