Ravenna. Gli auguri di Natale e di fine anno del Sindaco de Pascale: “Si chiude un anno difficile, ora guardiamo avanti”

Il Sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, augura a tutti i ravennati Buon Natale. Lo fa con un video, dove traccia un bilancio del 2020 “anno inimmaginabile”.

de pascale

“Tutti abbiamo combattuto e ci siamo stretti attorno al mondo della salute e sanità che ha vissuto un anno di grandi sacrifici – sottolinea il primo cittadino -. Credo che queste festività le dobbiamo dedicare a loro, per questo anno che hanno passato, che dovranno continuare a lavorare in questi giorni che tutti vorremmo trascorrere con le nostre famiglie”

De Pascale raccomanda il massimo dell’attenzione: “Ciascuno di noi può dare un contributo rispettando le regole”.

Rispetto all’anno che sta per iniziare sottolinea: “Il 2021 porteremo avanti tutte le progettualità che riguardano la nostra città, sia in termini di investimenti che di servizi” assicurando che, nonostante la pandemia, non passeranno in secondo piano i progetti di crescita del nostra territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ST

    Mi spiace che il buon De Pascale debba, per mestiere, difendere questo Governo ed il suo Presidente di Regione (che tra l’altro ho anche votato, perchè la proposta di centrodestra mi pareva improponibile) ma… i danni provocati dall’incapacità del Governo Conte sono sotto gli occhi di tutti. E una Città d’Arte come Ravenna, ne sta pagando un prezzo ancora più alto. La gente è stanca. Soprattutto chi in questi mesi ha cercato di attenersi alle regole, e a quelle precauzioni che le Autorità non sono riuscite a far rispettare. Ora, con questa ‘zona rossa’ prolungata, consegneremo il Paese alle destre. E forse, se PD e M5S non riescono a offrire altro che questa schifezza del Governo Conte, sarà pure giusto. Auguri molto tristi, Signor Sindaco 🙁

  2. Scritto da Dante A.

    Guardiamo avanti?..Verso l’inevitabile baratro!??

  3. Scritto da Ba

    Il momento è difficile a bocca si possono fare molte cose, i fatti sono tutt’altra cosa, essere pieni di accidia non serve nulla tanto meno adesso ,comunque a chi mi ha preceduto auguro lo stesso tante belle cose

  4. Scritto da Filo

    Secondo me invece il caro Sindaco è totalmente nel pallone, ieri chiedeva maggiori restrizioni da parte del governo mentre 10 giorni fa chiedeva che i confini non fossero messi tra i comuni ma tra le provincie.
    Ormai si contraddice quasi tutti i giorni ma senza mai rendersene conto.

  5. Scritto da Aldo

    Auguri Sindaco, spero per lei che non si allei ai 5 stelle come ha fatto il PD a livello nazionale

  6. Scritto da Armando

    Seguo a ruota quello che dice FILO: sig. Sindaco, siete tutti nel pallone, per non dire che fate schifo !!!! niente da dire su queste misure idiote e insensate che il Governo ha emanato ??? ma secondo Lei siamo un Paese serio ??? dobbiamo avere, oltre al calendario normale, anche un calendario con orari di cosa dobbiamo fare e non ???!!! coprifuoco che si spostano di giorno in giorno.- Poveri ristoratori e baristi che non capiscono quando aprire e quando no ??? Ma, ci dica almeno la verita’: LEI COSA NE PENSA ??? ci dica la sua, anche se va contro la sua politica !!! vogliamo sentirla !!! vogliamo la sua opinione !!!! a questo punto, non mi resta che dire VIVA LA MERKEL, che ha presa una decisione difficile, ma seria, ponderata e difficile…ZONA ROSSA punto e basta !!!! fino al 6 gennaio….mi sembra che qualcuno ci stia prendendo per i fondelli!!!!!!!!!!!!!

  7. Scritto da leo

    si chiudano prima i lavori infiniti che ci costringono a fare km girando intorno