Quantcast

Cra del territorio sotto stretto monitoraggio dell’USCA. Ancora una classe di materna sotto screening

Ancora troppo alti, seppure in lieve flessione, i numeri dei contagi in provincia di Ravenna. Numerosi sono anche quelli rilevati tra residenti nei Comuni della Bassa Romagna. Davide Ranalli, sindaco di Lugo, nel suo report giornaliero sull’andamento della pandemia parla di 13 nuovi contagi registrati in città, tutti in isolamento domiciliare. Quattro di queste sono asintomatiche, ma tra loro c’è anche un ospite della Cra Sassoli, al momento asintomatica.

Paola Pula, sindaca di Conselice, afferma: “i contagi restano altissimi giorno dopo giorno, in particolare nel nostro territorio provinciale”. A Conselice infatti sono saliti di 19 in una settimana e ai dati riportati ieri dall’Ausl risultavano 92 casi attivi nel Comune, di cui 7 ricoverati presso strutture ospedaliere. “Se anche le classi sottoposte a quarantena cautelativa sono rientrate in aula – chiude Pula -, si registra però un nuovo screening per la materna di Lavezzola”.

“Ancora stazionarie le condizioni degli ospiti positivi presenti in struttura, monitorati quotidianamente dai medici dell’USCA dell’Ausl – afferma Luca Piovaccari sindaco di Cotignola -. Restano ricoverati in aree covid degli ospedali di Lugo e Forlì gli altri 2 ospiti positivi”.

Una notizia nettamente positiva la riporta però a proposito di un ospite affetto dal Covid e residente nella Cra Tarlazzi-Zarabbini: “Abbiamo ricevuto dall’Ausl la comunicazione di avvenuta guarigione di un ulteriore ospite, che può quindi interrompere l’isolamento. Salgono a 13 gli ospiti che si sono negativizzati dall’inizio del contagio in struttura”.

Il sindaco informa inoltre che i gestori della casa protetta di Cotignola hanno aperto una pagina facebook per raccontare quello che avviene dentro la struttura.