Ravennanotizie con Faenza, Lugo e Cervia + 58,3% nel 2020: si rafforza come punto di riferimento dell’informazione locale

Più informazioni su

Il picco è stato raggiunto nei mesi del lockdown – marzo, aprile e anche maggio 2020 – ma è continuato per tutto l’anno appena trascorso il trend estremamente positivo della nostra testata, che ha fatto registrare complessivamente risultati eccezionali di crescita rispetto all’anno precedente.

Gli utenti di Ravennanotizie (compresi dunque Faenza, Lugo e Cervia) sono stati 6.337.239 nel periodo 1 gennaio – 31 dicembre 2020. Nel 2019 gli utenti erano stati complessivamente 3.723.313. La crescita è stata di oltre 2,6 milioni di utenti, pari al 70.2%.

Le sessioni di visita a Ravennanotizie nei dodici mesi del 2020 sono state 20.204.460 contro i 12.715.872 dell’anno precedente. La crescita è stata di quasi 7,5 milioni di sessioni e del 58,9%.

Infine se prendiamo in considerazione il dato più interessante e cioè il volume delle visualizzazioni di Ravennanotizie nel periodo gennaio – dicembre 2020 vediamo che esso è stato pari a 39.429.184 unità con una crescita di circa 14,5 milioni di visualizzazioni sul 2019 (quando furono 24.902.349) e un aumento del 58,3% (tutti i dati sono di fonte Google Analytics).

Per quanto riguarda i nostri amici su Facebook siamo passati dai 50.000 del 2019 ai 54.500 circa di oggi, considerando le pagine delle 4 diverse testate.

L’eccezionalità di questa lunga stagione caratterizzata dal Covid – che purtroppo non sembra finire mai – ha spinto tanti cittadini a informarsi attraverso il nostro giornale, che si è rafforzato come testata giornalistica di riferimento per molti Ravennati e abitanti della provincia. Durante tutto il 2020 abbiamo cercato di fornire loro tante notizie di servizio, utili ad affrontare la nuova situazione che si è venuta a creare. Abbiamo proposto approfondimenti. Abbiamo dato voce alle Istituzioni, alle Associazioni, alle Organizzazioni economiche e sindacali, alla politica, alla cultura, ai cittadini, a tanti segmenti della città. Abbiamo raccontato storie. Abbiamo dato anche curiosità e informazioni più leggere. Abbiamo cercato di essere sempre seri, equilibrati, indipendenti e aperti a tutte le voci più significative del territorio.

Ci siamo impegnati al massimo. E nell’impegno abbiamo commesso anche qualche errore. Da cui si impara sempre, per fare meglio, così come faremo tesoro di critiche e suggerimenti. I lettori nel 2020 ci hanno ripagato. Li ringraziamo per questa vicinanza. Ora il nostro compito e la nostra responsabilità sono di continuare su questa strada per tenerci stretta la fiducia che in questi mesi ci è stata accordata. E per ricambiarla con un prodotto d’informazione sempre più valido.

LA REDAZIONE

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da obezio

    Tutto meritato, ottima la grafica e ottimi i servizi dedicati ai commenti. Veloci e puntuali anche dopo giorni.

  2. Scritto da Armando

    Certo, dobbiamo dire grazie per le notizie che ci date, ma è sempre più “difficile” leggervi.- nel senso..una esagerata pubblicita’ (giusta per voi) rende le pagine non leggibili con facilità.- Notizie che spariscono subito il giorno dopo, anche molto interessanti, e altre (vedi la citta’ che non ci piace, che rimangono per mesi !!!) Il “guarda anche” dove appare ancora l’immagine di TITTA e la sua improvvisa morte !!! insomma, molte volte preferisco leggere altri, notizie più rapide, meno pubblicità: insomma l’essenziale.- Grazie comunque di leggervi.- saluti

  3. Scritto da Socrate

    Un grazie alla migliore sanita’ del mondo.zona rossa.non saremo mai bianchi…per ovvi motivi.

  4. Scritto da Direttore

    Signor Armando la ringraziamo. Non tutto va sempre come vogliamo. E non tutto è perfetto. Anche la nostra piattaforma, sebbene sia una delle ragioni per cui abbiamo avuto questa grande crescita. La pubblicità è un po’ invadente, ma è ciò che ci fa vivere e ci consente di offrire un servizio di informazione gratuito, che altrimenti dovrebbe essere a pagamento. A differenza di altre testate cartacee noi non abbiamo contributi pubblici, non li abbiamo mai avuti. Ci sosteniamo solo ed esclusivamente con la pubblicità e grazie al grande flusso di lettori. LA REDAZIONE

  5. Scritto da gianna

    Ci credo ormai è una delle rare che da l’informazione slegata dai partiti, altre in particolare quelle su carta sono chiamate i megafoni del PD!!

  6. Scritto da Fabrizio

    Grandi! non ho più comprato quegli orribili giornali da più di 5 anni 😜😜😜