David Savorani, esponente della Lega faentina, muore a 48 anni: aveva contratto il Covid dopo Natale

Più informazioni su

David Savorani, esponente della Lega molto conosciuto a Faenza, purtroppo non ce l’ha fatta. Aveva contratto il Covid subito dopo Natale e da 28 giorni era ricoverato al Bufalini di Cesena. Aveva 48 anni.

Tanti colleghi leghisti lo ricordano come una persona “sempre disponibile con tutti” e “sempre con il sorriso”.

“Buon viaggio caro David, amico romagnolo – così scrive su Facebook, Matteo Salvini – .Per anni sempre presente, sempre sorridente, sempre disponibile per tutti. Continua a seguirci ed accompagnarci da Lassù, noi andiamo avanti anche per te”.

david savorani

Matteo Salvini con David Savorani 

“Ho appreso in questi minuti la tristissima notizia della scomparsa del nostro carissimo amico David Savorani, un ‘leghista di ferro’, che tanto ha fatto per il nostro Movimento. Sempre in prima linea, – lo ricorda il segretario della Lega Romagna Jacopo Morrone – sempre pronto ad aiutare, sempre disponibile ad ogni richiesta. Ci mancherai, tanto, David. Non ti dimenticheremo mai, nella certezza che sarai sempre con noi, nei nostri pensieri, in tutte le battaglie che affronteremo anche in Tuo nome. Ciao, caro David”.

“Purtroppo David non ce l’ha fatta – aggiunge il faentino Emanuele Visani – ,chi ha avuto il piacere di conoscerlo sa quanto si spendeva personalmente per quello in cui credeva ed ha sempre vissuto con una grandissima dignità. David le campagne elettorali, non saranno la stessa cosa senza di te, grazie per tutto quello che hai fatto, che la terra ti sia lieve”.

E non è mancato il ricordo degli amici del Rione Bianco di Borgo Durbecco. “Nel Rione ti volevamo bene tutti David, per come facevi la tua parte, da bravo Rionale – si legge nel post pubblicato su Facebook dal Rione Bianco di Borgo Durbecco – per le castagne che spesso ci hai levato dal fuoco con il tuo aiuto, per quel tuo essere sempre attento ai bisogni delle persone e per quel modo di essere propositivo, sempre e comunque, in modo positivo, a volte anche pressante, ma sempre con la genuinità delle persone buone, delle persone vere. Questo infame virus ti ha portato via e non glielo perdoneremo mai. So che questo momento di dolore intenso lascerà un giorno spazio al tuo ricordo e allora un grande sorriso si stamperà sulle nostre facce. Riposa in pace caro amico, un giorno ci rivedremo, stacci vicino da lassù”.

Più informazioni su