Quantcast

Cervia. Bonaretti (M5S): “Condivido le priorità espresse da Confcommercio sulla necessità di riqualificare le zone degradate della città”

Più informazioni su

“Condivido pienamente le priorità espresse da Confcommercio Ascom Cervia riguardanti la necessità di un piano di riqualificazione delle zone degradate della nostra città, con particolare riferimento alle colonie di Pinarella-Tagliata” riporta la nota di Pierre Bonaretti, capogruppo M5S Cervia.

“Nel programma elettorale del 2019, che ho presentato alla città insieme al Movimento 5 Stelle – precisa il capogruppo -, è contenuta una proposta per la riqualificazione in chiave ambientalista delle suddette aree: il così detto “Green Village”. Si tratta di riconvertire le ex colonie in un quartiere residenziale immerso in aree verdi, i cui edifici sarebbero costruiti attraverso materiali a basso impatto ambientale e alimentati da fonti energetiche rinnovabili.  È un’idea ambiziosa e in linea con le politiche europee sulla salvaguardia ambientale, che restituirebbe valore alla località e che avrebbe necessità di un grande progetto strutturato. La vera partita per la riqualificazione del territorio si gioca proprio su questo fronte: zero cemento e incremento di aree verdi. Non saremo disposti ad appoggiare nessun tentativo di riqualificazione che veda un’ulteriore cementificazione selvaggia, un ulteriore consumo del suolo e che non preveda un significativo ampliamento delle zone verdi. Anzi, ci vedrete in prima linea nel contestare e ostacolare una tale visione, obsoleta e dannosa”.

“Ci aspettiamo un segnale incisivo da parte di questa Amministrazione nel cominciare a parlare della problematica ex-colonie e facendolo nel modo giusto: mettendo la salvaguardia ambientale al primo posto” termina Bonaretti.

Più informazioni su