Quantcast

La figlia e la fidanzata di Claudio Nanni denunciano chi le ha insultate sul web

La figlia di Claudio Nanni e l’attuale fidanzata dell’uomo, il 54enne in carcere con l’accusa di essere il mandante dell’omicidio dell’ex moglie, Ilenia Fabbri, hanno presentato querela per diffamazione aggravata contro decine di persone, che le avrebbero insultate sul web. Lo riporta una nota di Ansa Emilia Romagna.

Le due donne hanno depositato in Commissariato una ottantina di pagine di screenshot relativi a messaggi postati sui profili Facebook sia delle due donne che di Nanni.

In generale, alla compagna di Nanni vengono rimproverate le dichiarazioni con cui all’inizio aveva difeso Nanni. E ad Arianna il fatto che, nonostante i molti elementi a riscontro forniti dal sicario reo confesso, il 53enne Pierluigi Barbieri, lei continui a credere alla versione del padre: di avere cioè incaricato qualcuno per spaventare la ex moglie ma senza ucciderla. Le due donne ora vivono assieme nella casa di Nanni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da batti

    ma fattevi i cazzi vostri, cazzo

  2. Scritto da Giancarlo

    Ci si interroga perche’ un uomo, un marito,un padre debba volere la distruzione di se’ stesso e della propria famiglia. Cosa ha risolto facendo ammazzare la povera Ilenia? A quando la parola FINE a queste assurde tragedie? Lasciate in pace la figlia e la compagna del Nanni che meritano vicinanza.

  3. Scritto da Gattorosso

    Lasciate in pace questa ragazza che si è vista vita e famiglia distrutta in 5 tremendi minuti. Il mondo è pieno di imbecilli che vanno denunciati!

  4. Scritto da roberta

    Povera figlia lei è solo da proteggere e tutelare