Quantcast

L’architetta Aida Morelli è la nuova presidente del Parco del Delta del Po: le congratulazioni di de Pascale e Barattoni

“Le mie più sincere congratulazioni ad Aida Morelli nuova presidente del Parco del Delta del Po. Morelli, indicata dal Comune di Ravenna, è un’architetta di grande competenza, impegnata da anni sulle tematiche ambientali e di valorizzazione del paesaggio”. Con queste parole il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, ha accolto la nomina dell’architetta ravennate.

“Auguro un buon lavoro anche ad Andrea Baldini sindaco di Argenta che insieme a lei integra il Comitato esecutivo – ha aggiunto -. La piena operatività del Comitato esecutivo del Parco è fondamentale per il rilancio degli investimenti, anche in relazione ai fondi previsti nel Recovery Fund”.

“Il Parco del Delta del Po – ha commentato il sindaco – rappresenta un patrimonio naturalistico inestimabile e il rilancio degli investimenti anche nell’area ravennate è assolutamente decisivo. Siamo pronti per lavorare insieme: si apre una nuova stagione per il Parco del Delta del Po all’insegna della valorizzazione e della promozione, mettendo al centro la tutela, la biodiversità, la sostenibilità, la fruizione e il turismo naturalistico”.

Anche Alessandro Barattoni, delegato del consiglio provinciale nel comitato esecutivo dell’ente Parco del Delta del Po, ha espresso grande soddisfazione sia per l’elezione all’unanimità che per la ricomposizione del plenum all’interno del comitato esecutivo del Parco del Delta. Infatti l’entrata nel comitato dell’architetta Morelli e del sindaco di Argenta Baldini ha riportato a 5 i membri effettivi del parco.

“Questa notizia – ha dichiarato Barattoni– insieme al riconoscimento del Parco come progetto strategico all’interno del PNRR sono due importanti segnali per il rilancio dell’Ente. L’architetta Morelli è una stimata professionista che oltre ad aver collaborato con diversi comuni presenti nel Parco ha seguito alcune tematiche strettamente legate all’ambiente del delta, la sua presenza sarà certamente un valore aggiunto importante per  disegnare un futuro all’insegna della valorizzazione ambientale, della sostenibilità e della promozione turistica”.

“Ci tengo a ringraziare il sindaco di Goro Viviani – ha concluso Barattoni – che ha presieduto l’ente finora e con il quale in questi mesi siamo riusciti a superare diverse situazioni complesse.”